Maggio 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le aspettative indicano che la domanda globale di petrolio perderà slancio

Secondo i calcoli dell’AIE, l’aumento più lento risponderà in gran parte alla performance dei paesi membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Il gruppo è composto da 38 paesi e riunisce partner come Germania, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Spagna, Stati Uniti, Francia, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Stati Uniti Regno Unito, Svezia, Svizzera e Turchia.

L’IEA rileva che nel primo trimestre del 2024 la domanda da parte dei membri dell’OCSE, soprattutto europei, è stata “eccezionalmente debole”, mentre Stati Uniti e Canada hanno registrato lievi aumenti.

Nonostante l’imminente rallentamento, il rapporto indica che il livello di espansione globale della domanda di petrolio greggio rimane in linea con la tendenza prevalente prima della pandemia di Covid-19, anche se le prospettive per l’economia globale nel 2024 sono moderate e fattori come lo spread del Corona virus stanno colpendo l’economia globale. per le tecnologie energetiche pulite.

Dal punto di vista dell’offerta, l’azienda ha riconosciuto i tagli attuati dall’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio e dai suoi alleati, la cosiddetta OPEC+, e ha ritenuto che il boom estrattivo continuerà ad essere guidato da produttori esterni all’organizzazione, tra cui Stati Uniti, Canada e Guyana.

L’Agenzia internazionale per l’energia prevede che la produzione globale di greggio aumenterà nel 2024 di 770.000 barili al giorno, a 102,9 milioni, principalmente a causa dello spostamento dei paesi che non appartengono all’accordo OPEC+, guidati dagli Stati Uniti.

Secondo l'analisi, la capacità globale delle raffinerie raggiungerà gli 83,3 milioni di barili al giorno nel 2024, il che rappresenta una diminuzione di 160mila barili al giorno rispetto alle aspettative di marzo, tenendo conto della diminuzione della produzione in Russia e della mancanza di piani di interruzioni in Europa ed Europa. Comportamento del settore in Cina

READ  Apple diventa ricettiva all'ecosistema Web3

m/mg