Febbraio 28, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le ultime notizie accurate e dirette dalla guerra della Russia in Ucraina

Le ultime notizie accurate e dirette dalla guerra della Russia in Ucraina

I leader dell’Unione Europea condannano la decisione della Russia di non prorogare l’importante accordo sui cereali

Il capo della politica estera dell’Unione europea, Josep Borrell, tiene il suo discorso sulla strategia per le relazioni UE-Cina, martedì 18 aprile 2023, al Parlamento europeo a Strasburgo, nella Francia orientale. (Foto: AP Photo/Jean-Francois Badias)

Il capo della diplomazia dell’Unione europea, Josep Borrell, e il presidente del Consiglio dell’Unione europea, Charles Michel, hanno condannato la decisione della Russia di non prorogare l’accordo sui cereali del Mar Nero.

“Mi dispiace molto dire che oggi la Russia si è rifiutata di estendere questo accordo e questa è una questione molto seria che creerà molti problemi a molte persone in tutto il mondo. Da parte nostra, faremo del nostro meglio attraverso il nostro sforzi”, ha detto lunedì Borrell ai media al suo arrivo all’incontro dell’Unione europea e di un gruppo di paesi. America Latina e Caraibi a Bruxelles “La solidarietà segue le tracce affinché il grano ucraino sia disponibile per tutti coloro che lo mangiano”.

“Devo incolpare la Russia per questa decisione. Armamenti totalmente ingiustificati e fame di persone”, ha aggiunto.

L’accordo sui cereali del Mar Nero “è molto importante, soprattutto per i paesi più vulnerabili, perché questo accordo, insieme alle barre di solidarietà europee, contribuisce a garantire che i paesi più vulnerabili abbiano accesso ai cereali e ai fertilizzanti di cui le persone hanno bisogno, per la popolazione, ” disse Michele.

“Ecco perché sosteniamo pienamente tutti gli sforzi di Antonio Guterres per garantire la continuità di questo accordo”, ha aggiunto.

Anche la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, ha espresso preoccupazione per la decisione della Russia.

READ  Le elezioni in Angola avranno osservatori internazionali

“È molto preoccupante per noi. Quello che abbiamo visto mentre le forniture continuano dall’Ucraina – nonostante i bombardamenti giornalieri – è la possibilità che il grano ucraino possa continuare a nutrire il mondo”, ha detto Mitsola.

“La decisione di oggi significa che ciò non sarà possibile”, ha affermato, aggiungendo che la preoccupazione del blocco “sarà l’impatto indiretto sull’impatto di una decisione così sfortunata e inquietante, per la quale speriamo di continuare a trovare una soluzione”. Perché ci sono paesi che dipendono dal grano ucraino.

Il primo ministro svedese Ulf Kristersson ha dichiarato che “è colpa della Russia. È tutta colpa della Russia. Penso che sia molto pericoloso, molto dannoso, in molti modi: dannoso per l’Ucraina, dannoso per i paesi africani e orientali”. il prossimo. Brutto segnale proveniente dalla Russia.