Settembre 21, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Migliaia manifestano in diverse città americane per il diritto di voto – Telemundo San Antonio (60).

Washington. Migliaia di persone hanno manifestato questo sabato in Washington, DC e in altre città degli Stati Uniti per rivendicare il loro diritto di voto, poiché diversi stati controllati dai repubblicani hanno approvato o stanno per dare il via libera alle leggi che limitano il suffragio di minoranza.

Nella capitale americana la manifestazione si è svolta con un tono vendicativo e insieme festoso, con grida, canti e balli per le vie del centro fino al Mall, la piazza che si estende dal Campidoglio al Lincoln Memorial, in onore del presidente Abraham Lincoln (1861-1865).

Hanno così celebrato il 58° anniversario della storica Marcia su Washington, dove il leader dei diritti civili, il reverendo Martin Luther King Jr. (1929-1968), ha pronunciato il suo discorso “I Have a Dream” (I Have a Dream).

I manifestanti portavano cartelli con messaggi come “Proteggi i diritti civili” o “È il 2021. Perché dobbiamo ancora lottare per il diritto di voto?”

Occhi al Senato

La protesta di quest’anno mira a fare pressione sul Senato affinché approvi il John Lewis Civil Rights Development Act, che aumenta il potere del governo federale di bloccare la legislazione discriminatoria.

Il disegno di legge ha ottenuto il via libera questa settimana alla Camera dei rappresentanti, ma sta incontrando difficoltà al Senato, dove la maggior parte dei repubblicani si oppone.

Parallelamente, diversi stati in mani conservatrici hanno approvato una legislazione per limitare il voto delle minoranze, come in Texas, dove venerdì la Camera dei rappresentanti dello stato ha approvato una regola che, secondo i suoi critici, rende più difficile per gli afroamericani e gli americani. Votano i latini.

READ  Costa Rica, aumento casi e ricoveri per Covid-19 - Prensa Latina

Nel suo discorso durante la protesta a Washington, il figlio di Luther King Jr, Martin Luther King III, ha avvertito che il momento attuale è pericoloso perché entro poche settimane le convenzioni statali mapperanno i collegi elettorali e lo faranno in un modo che, in molti casi, ostacolerà voto di minoranza.

Nel 2022 negli Stati Uniti sono in programma le elezioni di midterm, nelle quali, tra l’altro, verranno rinnovate le due Camere del Congresso del Paese.

Parallelamente al raduno di Washington, ci sono stati raduni simili ad Atlanta, Houston, Phoenix e Miami.

Nonostante molte persone siano scese in piazza sabato, le manifestazioni di quest’anno sono meno intense di quelle del 2020, scoppiate al culmine delle proteste dopo l’uccisione dell’afroamericano George Floyd da parte di un poliziotto bianco a Minneapolis (Minnesota). ) a maggio.