Daneco respinge le accuse di Sel

La “Daneco” replica alle affermazioni di Sel e del suo coordinatore provinciale, Fernando Miletta, secondo le quali la discarica di Pianopoli stia per esaurirsi da qui a pochi mesi. Qualche settimana fa durante una conferenza di Sel Miletta aveva detto: «La situazione prospettata è drammatica e, da qui ai prossimi mesi, rischia di precipitare». Ma la “Daneco” ribatte alle accuse: «Daneco Impianti rende noto che, sulla base dei volumi occupati al 3o novembre 2011 e tenuto conto della capacità complessiva attualmente autorizzata, la discarica è in grado di garantire un servizio di smaltimento dei rifiuti non pericolosi per almeno ulteriori tre anni. Ciò anche con il presupposto di sostenere flussi di conferimento analoghi a quelli riscontati nei primi 11 mesi del corrente anno». La Daneco definisce gli attacchi di Sel come«inutili allarmismi»; considerando la situazione emergenziale nella quale si trova la Calabria e con la quale enti locali e autorità devono confrontarsi. Infatti qualche giorno fa l’assessore regionale all’Ambiente, Pugliano, ha dichiarato: «Questa situazione è il fallimento di tutta la classe dirigente il sistema dei rifiuti non funziona perché è squilibrato. Perché i rifiuti devono girare tutta la Calabria per essere conferiti. Bisogna spogliarsi, difronte a questa emergenza, degli abiti politici e partitici e coinvolgere tutti i soggetti ad una sola politica ambientale».