LAVORO: i dipendenti di CALABRIA IT e FONDAZIONE TERINA assorbiti da Fincalabra e dagli uffici regionali

fondazione-mediterranea-terina

I dipendenti di “Calabria It”, da quello che si è potuto apprendere, saranno chiamati a rinunciare ad una quota parte degli arretrati e transitare dal contratto dei servizi a quello previsto per la categoria professionale dei bancari.
La svolta per la vertenza, che ha registrato anche la presentazione di alcuni esposti da parte dell’avvocato Aurelio Chizzoniti, si è verificata con la recente nomina da parte della Giunta regionale del neo presidente di Fincalabra spa, Luca Mannarino, e il contemporaneo nuovo ruolo operativo dei due consiglieri di ammininstrazione della società, gli avvocati Marcello Martino e Pio Turano, che, su sollecitazione dell’assessore Demetrio Arena, hanno creato le condizioni per un costruttivo dialogo con le sigle sindacali, riunite tutte in un unico tavolo.
La Regione Calabria, poi, ha sottoscritto un protocollo d’intesa che è finalizzato al trasferimento del personale in esubero della Fondazione Terina presso gli uffici regionali. La soluzione che era stata proposta attraverso un piano di ridimenisionamento consisteva nel far si che dieci degli attuali lavoratori della fondazione, continuino a svolgere il lavoro di ricerca e che le ulteriori ventuno unità lavorative restanti, vengano collocate in altre due strutture regionali, più precisamente 10 al Corap e 11 presso Calabria Verde.
Così facendo si sono salvaguardati centinaia di posti di lavoro in una Regione che è ai vertici delle classifiche europee e mondiali in materia di disoccupazione. (Il quotidiano del Sud – g.ve.)