Aprile 22, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questi minerali possono rilanciare le economie dell’America Latina

Questi minerali possono rilanciare le economie dell’America Latina

L’America Latina è una delle regioni con i maggiori tassi di povertà e disuguaglianza del pianeta, ma ha anche un potenziale di sviluppo che in questo momento viene dilapidato. Un’area che può guidare le economie in misura maggiore di quella che stiamo vivendo attualmente è lo sfruttamento dei minerali.

Secondo un rapporto dell’Agenzia internazionale dell’energia (IEA), America Latina È un produttore di diversi metalli di base per tecnologie energetiche pulite Può trarre vantaggio dal “settore minerario consolidato” per diversificarsi in nuovi minerali e aiutare l’economia globale a evitare carenze e colli di bottiglia che potrebbero minacciare transizioni energetiche pulite.

La regione produce già grandi quantità di litio necessarie per le batterie e rame, oltre al supporto Espansione delle energie rinnovabili e delle reti elettriche. Ma l’America Latina potrebbe espandersi per includere una serie di materiali, come gli elementi delle terre rare, necessari per i motori delle auto elettriche e le turbine eoliche, e Nichelil componente principale delle batterie.

“Tuttavia, per realizzare questo potenziale, le attività minerarie devono aderire a rigorosi standard ambientali, sociali e di governance (ESG) e anche cercare modi per generare benefici tangibili per le comunità locali”, spiega l’AIE.

grafite, nichel e manganese

Per quanto riguarda grafite, nichel, manganese e terre rare, Lo sostiene l’ente internazionale Il Brasile possiede circa un quinto delle riserve mondiali di ciascuna di queste risorse.Ma fino ad oggi Produce solo quantità piccole o moderate, tra lo 0,2% della produzione mondiale di elementi delle terre rare e il 7% nel caso della grafite..

Inoltre, l’Agenzia internazionale per l’energia rileva che l’America Latina non ha ancora attratto investimenti sufficienti commisurati al suo potenziale; Per esempio, Solo il 7% del budget mondiale per l’esplorazione del nichel e delle terre rare va alla regione.

READ  Teaser pazzesco che anticipa il taxi elettrico di Rimac

Il Messico e la Colombia non hanno ancora sfruttato il loro potenziale di rame

L’America Latina rappresenta il 40% della produzione mondiale di rame, guidata da Cile (27%), Perù (10%) e Messico (3%).

Sebbene la quota di riserve globali della regione sia molto simile alla sua quota di produzione, l’Agenzia internazionale per l’energia avverte che la Colombia ha un potenziale non sfruttato.

I produttori esistenti possono aumentare rapidamente la produzione, ma potrebbero dover affrontare problemi di efficienza a lungo termine a causa della minore qualità del minerale. La quota della regione nella spesa globale per l’esplorazione del rame è aumentata dal 35% al ​​45% nell’ultimo decennio, indicando il potenziale per un aumento della produzione.Si riferisce al rapporto.

Si dovrebbe notare che La Colombia ha recentemente lanciato una tabella di marcia strategica, la rotta del rame, per espandere l’industria nazionale di questo metallo. Tuttavia, l’AIE si rammarica che “più informazioni da sole non saranno sufficienti a stimolare gli investimenti necessari per sfruttare appieno queste risorse”.

Bolivia, il gigante addormentato del litio

attualmente, La regione fornisce il 35% del litio mondiale, guidata da Cile (26%) e Argentina (6%), secondo e quarto produttore mondiale.rispettivamente. La regione detiene più della metà delle riserve mondiali di litio, situate principalmente in Argentina (21%) e Cile (11%). La Bolivia ha anche vaste risorse di litio non sfruttate, di dimensioni quasi paragonabili alle attuali riserve mondiali di litio, sebbene la mancanza di infrastrutture impedisca loro di essere economicamente sostenibili.

Secondo le informazioni dell’US Geological Survey, La Bolivia è il paese con più risorse di litio al mondo, ma quando si tratta di vedere cosa sta succedendo con le riserve, non compare nemmeno nella categoria “altri paesi”.. Qual è la differenza tra risorse e riserve? Le risorse di litio si riferiscono alla quantità stimata di litio presente sulla Terra, in una data area geografica. Al contrario, la riserva di litio fa parte della risorsa di litio che è già stata valutata e dovrebbe essere economica da produrre e vendere.

READ  Adattare le postazioni telefoniche all'innovazione richiesta dal settore

Il Brasile, da parte sua, produce il 2% del litio mondiale.

Che quota ha l’America Latina, dai minerali ai minerali

  • argentoL’America Latina produce il 50% dell’argento mondiale (Messico 23%; Perù 13%; Cile 7%; Argentina 3%; Resto dell’America Latina 4%). La regione detiene il 39% delle riserve mondiali d’argento.
  • rame: L’America Latina produce il 40% del rame mondiale (Cile 27%, Perù 10%, Messico 3%). La regione detiene il 38% delle riserve mondiali di rame.
  • litio: Il 34% del litio prodotto nel mondo proviene dall’America Latina (Cile, Cile, 26%; Argentina, 6%; Brasile, 2%). La regione detiene il 52% delle riserve mondiali di litio.
  • Lattina: Il 23% della produzione mondiale di stagno proviene dall’America Latina (Perù, 10%; Brasile, 7%; resto dell’America Latina, 6%). La regione contiene il 20% delle riserve mondiali di stagno.
  • Zinco: L’America Latina produce il 22% dello zinco mondiale (Perù 12%; Messico 6%; resto dell’America Latina 4%). Il 17% delle riserve mondiali di zinco si trova nella regione.
  • Nichel: Solo il 10% del nichel mondiale lascia l’America Latina, nonostante la regione abbia il 22% delle riserve mondiali di questo metallo. Il Brasile rappresenta il 3% della produzione mondiale di nichel e il resto dell’America Latina, nel suo insieme, il 7%.
  • bauxite: L’8% della produzione mondiale di bauxite è in Brasile, che è l’unico paese dell’America Latina a produrla. Il volume della produzione corrisponde alla proporzione delle riserve.
  • Grafite: Il Brasile produce anche il 7% della grafite mondiale ed è l’unico paese della regione che lavora questo materiale. Il 22% delle riserve mondiali di grafite si trova in America Latina.
READ  Chi paga i tuoi premi? Uno studio dice che i titoli sono in debito

L’immigrazione in Cina dall’industrializzazione

Lo indica il rapporto 2021 della Commissione economica per l’America latina e i Caraibi (Cepal). Il rame prodotto dall’America Latina è passato dal 24,1% del totale mondiale nel 1990 al 43,8% nel 2020ma avverte, allo stesso tempo, Capacità di fusione e raffinazione ridotta dal 21,9% all’11,2%il che significa che la maggior parte del rame prodotto viene attualmente esportato in concentrati.

La migrazione delle capacità di fusione e raffinazione in Cina e in altri paesi asiatici ha portato conseguenze che sono debolezze e, al tempo stesso, opportunità per i paesi dell’America Latina.. Lo studio ha concluso che la costruzione di nuove capacità di fusione e raffinazione in America Latina affronta queste debolezze ed è economicamente e tecnicamente fattibile.

conflitti sociali e ambientali

La stessa IEA riconosce che gli standard ambientali non sono necessari solo per proteggere l’ambiente, ma anche per ottenere e mantenere il sostegno delle comunità locali.

I grandi disastri dell’ultimo decennio hanno alimentato il sentimento anti-minerario. Esempi degni di nota includono la fuoriuscita di 40.000 metri cubi di acido solforico nel fiume Sonora in Messico nel 2014, che ha colpito l’approvvigionamento idrico di migliaia di persone, e il disastro della diga degli sterili di Brumadinho in Brasile nel 2019, in cui sono morte 270 persone”. stati.

Sebbene i paesi dell’America Latina abbiano stabilito licenze ambientali e quadri normativi, c’è ancora spazio per migliorare l’applicazione e l’applicazione, secondo un recente rapporto della Banca interamericana di sviluppo.