Settembre 23, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Shankuli guida la coppia etiope nella maratona femminile

Shankuli guida la coppia etiope nella maratona femminile

Evie26 agosto 2023 alle 07:39 ETLettura: 2 minuti.

Berisu Shankule guida la coppia etiope nella maratona femminile.Immagini Getty

etiope Il vincitore della Maratona di Valencia 2022 Amani Berisu Şankuli ha vinto la medaglia d’oro ai Campionati del mondo IAAF di Budapest. Con il tempo di 2h24:23, che è il record della stagione dopo essere stato in testa alla gara Il suo connazionale, Jutetom Ghebreyesus, ha vinto la medaglia d’argento, e il marocchino Yalamzrif Yehualawo ha vinto il bronzo.

La maratona femminile ha riunito 78 atlete provenienti da 47 paesi per le strade di Budapest per completare un circuito di dieci chilometri che si è concluso in Piazza degli Eroi, lo stesso luogo dove si sono concluse anche le prove di marcia.

Fin dall’inizio sono stati i velocisti africani, provenienti in particolare da Kenya, Etiopia e Uganda, a movimentare la corsa impostando un ritmo altissimo, anche se nessuno è riuscito a staccarsi dal folto gruppo che si era formato nei primi 20 chilometri.

Il gruppo di testa si è ristretto verso metà gara, e si sono infiltrate l’israeliana Luna Shamtay Salpeter di origine keniota e la marocchina Fatima Zahraa Jardadi. Hanno resistito per qualche chilometro, finché gli etiopi hanno cambiato ritmo e sono andati in solitaria senza trovare alcuna reazione da parte degli avversari.

Dopo 30 km, il gruppo di quattro etiopi si è diviso in tre dopo che Tsehai Gemisho si è fermato e ha dovuto ricorrere ai servizi medici. Gebreslase, Beriso Shankule e Yalemzerf Yehualaw hanno tutti seguito il loro esempio senza voltarsi indietro e hanno aperto un varco con gli inseguitori. Il più completo dei tre si è rivelato Berisu Chankuli, che ha affrontato gli ultimi chilometri in solitaria nel caldo afoso che invadeva la città già alle otto del mattino.

READ  Christian Vieri chiede più minuti per Alexis Sanchez all'Inter: 'Inzaghi deve rispettarlo'

Dietro, Gibryslas, campionessa del mondo a Eugene 2022, ha tenuto una distanza ragionevole per assicurarsi l’argento, cosa che non ha potuto fare con la bronzo Yeholao, crollata a tre chilometri dal traguardo quando è stata superata da Zahraa Gardadi, che era riuscita a passare. Quindi completo per questo tratto finale.

Berisu Canculi ha alzato le braccia verso la porta per celebrare la sua vittoria.