domenica, Giugno 16, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Come implementare un sistema di controllo delle informazioni sulla sostenibilità in azienda?

IL Associazione Spagnola dei Manager della Sostenibilità (Lui dice) Ha presentato a Madrid la sesta collezione dei suoi strumenti, realizzata con l’aiuto di… RepsolSotto il titolo”Come implementare il Sistema di Controllo Interno delle Informazioni sulla Sostenibilità (SCIIS)‘. Lo ha fatto in un giorno, progettando di aiutare i professionisti della sostenibilità a garantire affidabilità e trasparenza nella rendicontazione di informazioni non finanziarie, come dirigenti di aziende come ILUNIONESoros e Osabenz.

Isabel MorenoIl Direttore Audit, Controllo e Rischio di Repsol ha spiegato che uno dei compiti del controllo interno è Promuovere la consapevolezza In tutta l’azienda viene sottolineata l’importanza dei dati non finanziari e la loro gestione con la massima efficienza e affidabilità.

SCIIS mira a fornire all’alta dirigenza, in particolare al Consiglio di amministrazione e al Comitato di controllo e sorveglianza, un quadro che garantisca… Affidabilità dei report non finanziari della società, ottemperando così agli obblighi imposti dal vigente quadro normativo.

Per ottenere la corretta implementazione di SCIIS, questo workbook propone di lavorare in sei fasi che vanno dalla definizione del modello di governo societario alla valutazione finale del sistema. Ciò include l’identificazione dei rischi legati al reporting non finanziario, l’analisi della materialità per identificare gli aspetti ambientali, sociali e di governance più rilevanti e l’implementazione di sistemi di monitoraggio delle informazioni per garantire la qualità e la sicurezza del reporting.

Anna Gascon, Presidente di DIRSE, ha sottolineato nel suo intervento che la trasformazione ambientale, sociale e di governance (ESG) sta diventando sempre più strategica in un mondo in cui la qualità dei dati diventa rilevante e garantisce l’affidabilità delle informazioni. In questo senso, ha osservato che “vogliamo che DIRSE, come associazione, cresca nell’attività e nella sua capacità di attrarre e diffondere principi ambientali, sociali e di governance”. Allo stesso modo, ha affermato: “Crediamo che i manager della sostenibilità dovrebbero essere responsabili di portare le conversazioni ESG trasversalmente all’interno dell’organizzazione”.

READ  La leggenda dei 47 samurai che hanno fatto la storia con un motore rotativo Mazda

Per questa parte, Daniele RomeroIl Responsabile della Gestione dei Rischi e del Controllo Interno del Gruppo Repsol ha spiegato le principali linee di implementazione del sistema di controllo interno sulle informazioni sulla sostenibilità e ha evidenziato come questi concetti raggiungono il settore energetico. Romero ha affermato che il controllo interno (sulle informazioni finanziarie e di sostenibilità) è essenziale per l’alta dirigenza e genera fiducia nei consigli di amministrazione sull’affidabilità dei dati. L’informazione sulla sostenibilità, con il suo duplice approccio qualitativo e di impatto, valorizza la visione a lungo termine che deve essere strategicamente integrata nelle aziende.

Gestione dati

Nel corso della giornata, Beatriz Alonso, Direttore Sostenibilità di Soros; Ignacio Filho, Etica, Sostenibilità e Gestione delle Alleanze presso ILUNION; Mar Granados, Direttore senior della strategia ambientale, sociale, di governance e di reporting presso Repsol; Marta Perafita-Baudin, direttrice nazionale di osapiens in Iberia, ha condiviso esempi di come implementare la trasparenza, la comparabilità e la tracciabilità delle informazioni.

Beatrice Alonso Ha sottolineato che non è necessario ripartire da zero: abbiamo già molti dati e dobbiamo solo saperli utilizzare, raccogliere le informazioni mancanti e creare modelli che favoriscano l’integrazione con altri sistemi di controllo. Il tutto all’insegna di una maggiore automazione e utilizzo della tecnologia, che riduce il rischio di errori e permette di coprire tutte le aree dell’organizzazione.

Dall’altro lato, Ignacio Filo Ho parlato dello sviluppo di uno strumento per registrare le relazioni con i gruppi di interesse, Applicazione delle parti interessate. L’obiettivo di questo strumento è “fornire un archivio comune a tutti i professionisti di ILUNION per registrare e tenere traccia di ciò che facciamo, come lo facciamo e con chi in relazione ai nostri stakeholder. L’applicazione Stakeholder ha una sezione per registrare le alleanze e i progetti che ne derivano da essi emergono nonché per tenere traccia delle azioni sociali (donazioni, progetti congiunti, volontariato, altre cause) che contribuiscono congiuntamente al raggiungimento dell’obiettivo del gruppo: ‘Costruire un mondo migliore con tutti“”.

READ  Gli economisti aumentano le probabilità di una recessione in Europa e negli Stati Uniti

Mar GranadosDa parte sua, ha sottolineato che la gestione fa parte del lavoro di Repsol, ma la preparazione dei rapporti necessita ancora di un impulso. In questo senso, ha sottolineato che “in primo luogo è importante sensibilizzare in diversi ambiti e includere una cultura della rendicontazione di sostenibilità”. L’importante è informare e sensibilizzare”.

E Marta Piedraveta Ha sottolineato che la tecnologia è in grado di garantire la tracciabilità in vari campi e l’intelligenza artificiale può verificare i dati, determinare dove si trova l’errore e dove si dovrebbe prestare maggiore attenzione per ridurre i rischi.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles