Maggio 23, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli azionisti di Tesla chiedono al giudice di mettere a tacere Musk

DETROIT (AFP) — Un gruppo di azionisti di Tesla che ha citato in giudizio il CEO Elon Musk per una serie di tweet del 2018 sulla privatizzazione dell’azienda, ha chiesto a un giudice federale di ordinare a Musk di astenersi dal commentare il caso.

Gli avvocati degli azionisti di Austin con sede in Texas hanno anche affermato in atti giudiziari che il giudice del caso ha stabilito che i tweet di Musk sull’ottenimento di “finanziamenti garantiti” per garantire la privacy a Tesla erano falsi e che i suoi commenti violavano anche un accordo giudiziario del 2018 con titoli federali le autorità di regolamentazione, Musk e Tesla hanno accettato di pagare $ 20 milioni di multe.

Durante un’intervista giovedì alla conferenza TED 2022, Musk ha detto di essersi assicurato i fondi per portare Tesla in privato nel 2018. Ha lanciato insulti alla Securities and Exchange Commission e ha detto di aver fatto un accordo solo perché i banchieri gli avevano detto che se non l’avesse fatto loro smetterebbe di contribuire al capitale e andrebbe in bancarotta Tesla.

L’intervista e la causa giungono pochi giorni dopo che Musk, la persona più ricca del mondo, ha fatto un controverso tentativo di impossessarsi di Twitter e trasformarlo in un’offerta privata di 43 miliardi di dollari, l’equivalente di 54,20 dollari per azione. Il consiglio di amministrazione di Twitter venerdì ha adottato una strategia che renderebbe l’acquisto di azioni troppo costoso per Musk.

Nei documenti depositati venerdì, gli avvocati degli azionisti di Tesla affermano che Musk sta cercando di influenzare i potenziali giurati nella causa. Affermano che i tweet di Musk del 2018 sulla possibilità di rendere Tesla privata a $ 420 per azione sono stati scritti in un modo che manipola il prezzo delle azioni, costando denaro agli azionisti.

READ  Wall Street ignora le perdite nonostante la pressione dell'inflazione e dei dati sull'occupazione

Ora, dicono gli avvocati, Musk sta facendo una campagna per influenzare potenziali giurati mentre il processo si avvicina.

“Le parole di Musk rischiano di fuorviare i potenziali giurati con la falsa narrativa che non si è travisato intenzionalmente nei suoi tweet del 7 agosto 2018”, hanno scritto gli avvocati. “Le sue attuali dichiarazioni sulla questione, un tentativo non così sottile di scagionarsi davanti al tribunale dell’opinione pubblica, avrà solo un effetto negativo sulla giuria”.