Aprile 23, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il telescopio Hubble ha ottenuto un’immagine ultra nitida di un fenomeno “spettrale” e stagionale sul pianeta Saturno

Il telescopio Hubble ha ottenuto un’immagine ultra nitida di un fenomeno “spettrale” e stagionale sul pianeta Saturno

Il telescopio spaziale Hubble ha catturato immagini di un fenomeno “spettrale” che si sviluppa negli anelli di Saturno, noto come raggi (Credito: NASA)

dati di Telescopio spaziale Hubble Ho realizzato un’immagine Saturno Quando il pianeta era a circa 1.365 milioni di chilometri dalla Terra. La visione ultra nitida rivela un fenomeno “spettrale” negli anelli conosciuti come raggi.

L’istantanea, rilasciata giovedì dalla NASA e dall’Agenzia spaziale europea (ESA), è datata 22 ottobre.

I raggi di Saturno sono elementi fugaci che ruotano con gli anelli e i loro anelli “aspetto spettrale” Dura solo due o tre orbite attorno a Saturno, secondo i rapporti dell’Agenzia spaziale europea e della NASA.

Nel 1981, la sonda spaziale Voyager 2 della NASA ha ripreso per la prima volta il raggio degli anelli, e anche la sonda spaziale Cassini li ha osservati durante la sua missione durata 13 anni e terminata nel 2017.

Hubble continua a osservare Saturno ogni anno mentre le radio vanno e vengono. Questo ciclo è stato catturato dal programma Outer Planets Atmospheres Legacy (OPAL) di Hubble, iniziato quasi dieci anni fa per osservare… Monitoraggio annuale dei cambiamenti climatici sui pianeti extrasolari giganti gassosi.

Le loro immagini chiare mostrano che la frequenza delle apparizioni radiofoniche è stagionale.

Telescopio Hubble in orbita terrestre (EFE/NASA)

L’osservazione a lungo termine mostra che il numero e il contrasto dei raggi varia con le stagioni di Saturno. Il pianeta è inclinato sul suo asse come la Terra Ha stagioni che durano circa sette anni.

READ  Elon Musk ha inviato un'auto nello spazio nel 2018, e ora sta orbitando tra Marte e la Terra, ma non si sa nulla al riguardo.

“Ci stiamo dirigendo verso l’equinozio di Saturno, dove è prevista la massima attività radio, e… Nei prossimi anni appariranno radio con frequenze più alte e più scure“Ha spiegato la scienziata capo del programma OPAL Amy Simon del Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland.

Quest’anno, queste strutture effimere appaiono simultaneamente su entrambi i lati del pianeta mentre orbitano attorno al globo gigante. Sebbene sembri piccolo rispetto a Saturno, la sua lunghezza e larghezza possono estendersi ben oltre il diametro della Terra.

Il team di Opal sottolinea che la teoria principale è che i raggi sono legati alle interazioni tra il forte campo magnetico di Saturno e del Sole, e gli scienziati planetari ritengono che le forze elettrostatiche risultanti da questa interazione sollevino polvere o ghiaccio sopra la superficie. Sebbene dopo diversi decenni non esista alcuna teoria che preveda completamente chi parla.

Le osservazioni in corso da parte di Hubble, un progetto congiunto tra la NASA e l’Agenzia spaziale europea, potrebbero aiutare a risolvere il mistero.

(Con informazioni da EFE e EuropaPress)