Marzo 4, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Chiesa avverte che l'enorme carovana di migranti potrebbe essere utilizzata per scopi elettorali

La Chiesa avverte che l'enorme carovana di migranti potrebbe essere utilizzata per scopi elettorali

Il 24 dicembre, Circa seimila migranti – per lo più provenienti dall'America centrale – sono partiti in una carovana da TapachulaNello stato del Chiapas, con l'obiettivo di raggiungere la frontiera settentrionale del Messico e da lì poter entrare negli Stati Uniti. L’obiettivo delle passeggiate in gruppo – il maggior numero registrato nel 2023 – è evitare l’arresto da parte delle autorità o diventare vittime della criminalità organizzata.



in questo contesto, Vida Nueva ha parlato con il Direttore del Movimento di Pastorale Umana della Diocesi del Messico, il missionario scalabriniano Juan Luis CarbajalHa avvertito che la carovana potrebbe essere utilizzata per scopi politici ed elettorali, poiché – ha detto – ci sono leader “intelligenti” che potrebbero generare un movimento sociale, a scapito dei migranti.

Vale la pena ricordare che, Nel 2024 in Messico si terranno le elezioni federaliIn cui si rinnovano la Presidenza della Repubblica e il Senato e la Camera dei Rappresentanti, che compongono il potere legislativo.

Convogli durante le elezioni

“Sappiamo che alcune carovane si verificano esattamente in tempi elettorali, sia qui in Messico che negli Stati Uniti. Ci auguriamo che ciò che vediamo oggi non sia un meccanismo o uno strumento”. Alcune persone intelligenti, che approfittano del bisogno che attraversano gli immigratiO il Messico per raccoglierli.

E lui ha detto – Le persone che camminano dal sud del Paese al nord “non hanno idea dell’estensione regionale o delle condizioni climatiche”. Né le difficoltà”, e per questo ha espresso il timore che possano verificarsi interessi politici “che potrebbero manipolare queste manifestazioni di massa degli immigrati che provocheranno reazioni avverse, con discorsi anti-immigrazione”.

READ  La metà degli americani pensa che Trump dovrebbe essere perseguito per un crimine

Ha aggiunto: “Il mio timore è che possa trattarsi di una manifestazione sociale manipolata e gestitaE come strumento per rispondere successivamente negativamente e costruire narrazioni che danneggiano i migranti stessi.

Riteneva che uno dei risultati sarebbe stato quello I governi troveranno una giustificazione per rafforzare la sicurezza dai paesi di origine, con conseguente aumento dei chilometri di recinzione o di confine.

Questo Darebbe anche il via a “misure anti-immigrazione”. del potere legislativo, ma anche rifiuto, razzismo e discriminazione nei confronti degli immigrati.

Case di immigrati sature

Considerata la possibilità che l’enorme carovana raggiungesse Città del Messico, il pastore Carvajal predisse che, se fosse arrivata, non sarebbe stata più completa: “Non penso che passerebbe per Città del Messico in quel modo con l'importo originale. “Penso che accadrà come è successo con gli ultimi convogli… si disintegrerà a poco a poco. Se la polizia, la Guardia nazionale o le autorità per l'immigrazione non risolvono il problema, si stancheranno o si disperano”.

In questo senso lo ha dettoNella diocesi del Messico, le case dei migranti nella Chiesa cattolica restano piene Anche se centinaia di migranti si sono già diretti verso il confine.

E se arrivano più immigrati – pensò il sacerdote – “Ciò che accadrà di nuovo sarà mettere le persone in stradaNelle pubbliche piazze, nelle stazioni, intorno alle case dei migranti o vicino ai binari dei treni, per esempio, in via Mistrios o in altre zone dove soggiornano abitualmente, a Potrero, per esempio.

È necessario sostenere le case dei migranti

Padre Carbajal spiega che, poiché le case dei migranti erano sovraffollate, cercavano spazio Nella diocesi di Ecatepec, “dove è stato aperto un annesso “Dalla casa del migrante Arcangel Rafael, per fornire alloggi alle persone che erano senza casa, ma nonostante ciò la gente è ancora per strada, la gente arriva ancora molto fredda.”

READ  Barbados alla sua prima elezione generale dopo essere diventata una repubblica

Le case dei migranti nella Diocesi del Messico sono le case parrocchiali Caritas e Cafemin delle Suore Giuseppine. Inoltre, ha detto padre Carbajal, esiste Alcune parrocchie che sono diventate luogo di cura per gli immigrati, come la Chiesa della Santa Croce e Nostra Signora di Soledada La Merced, dove all'interno della parrocchia dormono sui materassi circa 800, 900 e fino a 1.200 persone.

E anche lì Casa Mambredelle Suore Missionarie Scalabriniane a Iztapalapa, un altro rifugio per migranti vittime di criminalità, e Casa Migrante “Raffaello Arcangelo” e ad Iztapalapa, responsabile del ramo maschile dello stesso gruppo; “Ci sono anche altre due case Associato alla Chiesa cattolica, come la Casa di Atochana e la Casa di Fuentes“.

IL I bisogni delle case dei migranti sono coperte e medicinePerché c'è «bisogno di nebulizzare i bambini, alcuni adulti che sviluppano anche malattie respiratorie o attacchi d'asma… Per la nebulizzazione ci vogliono le mascherine, la gente arriva con le labbra screpolate dal freddo e servono anche giacche, cappelli e guanti».

Dal messaggio all'azione

In conclusione, l'evangelista Scalabrini ha invitato i fedeli battezzati e i cristiani cattolici a continuare “a mostrare segni di ospitalità; Al di là delle campagne e dei partiti politici e delle ideologie di sinistra, destra e centro, siamo cristiani, fratelli e sorelle, corresponsabili di ciò che ci accade e da lì, noi Essi sono chiamati ad assicurare nella comunione il bene di tutti e la tutela di tutti, soprattutto dei più vulnerabili“.

Come Chiesa, continueremo a dare ciò che possiamoIncoraggiare le persone a mostrare ospitalità, mostrare rispetto e generosità e contribuire ad alleviare il dolore e la sofferenza dei migranti espulsi dai loro paesi; Ha aggiunto: “Ci sono ragioni di espulsione nell'America centrale e meridionale che sono vergognose, patetiche e dovrebbero portare pietà e vergogna a coloro che governano in questi paesi”.

READ  Il governo venezuelano e l'opposizione riprendono il dialogo in Messico

D’altra parte, ha affermato che è molto importante, nelle aree regionali in cui si svolgono incontri bilaterali e multilaterali tra paesi, che “questi problemi siano messi sul tavolo e si cerchino risposte comuni, e che i paesi della regione condividano la responsabilità per Questo.” Gli sforzi migratori sono dignitosi, ordinati e sicuri, quindi non sono solo retorici, ma anche In pratica… quello che i documenti riportano in buona fede è garantito“.