Novembre 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La nuova scala aumenta il bilancio delle vittime del terremoto indonesiano a 268 | internazionale

Martedì i servizi di emergenza indonesiani stanno lavorando 24 ore su 24 per localizzare e Salvataggio di potenziali sopravvissuti a un terremoto superficiale di magnitudo 5,6 “A circa 10 chilometri di distanza” ha scosso il giorno prima l’isola di Giava, la più popolosa del Paese, e ha fatto decine di morti. Il governo locale ha portato il bilancio delle vittime a 268 e ha fissato il numero totale dei dispersi a 151. Il capo della National Disaster Management Agency (BNPB), Suharyanto, ha riferito che più di 1.000 persone sono rimaste ferite a causa dell’impatto del sisma e circa 58.000 hanno dovuto lasciare le loro case per rifugiarsi.

L’epicentro è stato registrato vicino a Cianjur (popolazione 170.000), situata nella provincia di West Java, 75 km a sud-est di Jakarta. L’Agenzia meteorologica e geofisica indonesiana (BMKG) ha spiegato che il terremoto è avvenuto alle 13:21 ora locale (7:21 nella Spagna continentale) e che nella stessa città si sono verificate 145 scosse di assestamento, una situazione che preoccupa le autorità a causa di possibili frane che potrebbe verificarsi nelle prossime settimane.

Martedì il presidente indonesiano Joko Widodo si è recato a Cianjur per incoraggiare i soccorritori. “Le mie istruzioni sono di dare priorità all’evacuazione delle vittime che sono ancora intrappolate sotto le macerie”, ha detto il presidente. Le autorità concordano che il numero delle vittime aumenterà nelle prossime ore a causa dei rischi di nuove frane che sono molto frequenti in quella zona. L’Agenzia nazionale per la lotta alla criminalità organizzata ha affermato in un comunicato che la priorità delle squadre di ricerca e soccorso è quella di localizzare le vittime ed evacuarle il prima possibile, oltre a fornire assistenza ai feriti. Il capo dell’Agenzia nazionale di ricerca e soccorso (Basarnas), Henri Alfiande, ha spiegato che le frane e il terreno accidentato hanno ostacolato i soccorsi, l’area colpita è stata disseminata e le strade sono state danneggiate in questi villaggi.

READ  Negli Stati Uniti persistono disaccordi sul pacchetto di riconciliazione democratica - Prensa Latina

Tra i morti c’erano studenti di un collegio islamico. “La maggior parte delle vittime sono bambini, perché è l’una del pomeriggio. [hora local] ha detto il capo di Pasarnas, riferendosi al momento in cui si è verificato il terremoto. “La stanza è crollata e le mie gambe sono rimaste sepolte sotto le macerie. È successo tutto in fretta”, ha detto ad AFP Abrizal Mulyadi, uno studente di 14 anni. Mouladi è riuscito a scappare grazie al suo amico Zulfiqar che poi è morto intrappolato sotto le macerie. “Mi è dispiaciuto vederlo così, ma non ho potuto aiutarlo perché avevo le gambe e la schiena ferite”, ha spiegato il giovane.

Molti dei morti sono stati seppelliti a causa di frane o del crollo delle loro case. Dimas Reviansyah, un addetto ai servizi di emergenza di 34 anni, ha raccontato come le sue squadre hanno usato motoseghe e bulldozer per farsi strada attraverso alberi caduti e macerie verso aree dove pensavano di poter trovare civili. Ha detto: “Non dormo da ieri, ma devo andare avanti perché ci sono vittime che non sono state trovate”.

Unisciti a EL PAÍS per seguire tutte le notizie e leggere senza limiti.

Sottoscrizione

L’agenzia statale Antara ha affermato che martedì mattina l’89% della rete elettrica di Cianjur è stata ripristinata. I medici curavano i pazienti all’estero in ospedali da campo improvvisati allestiti dopo il terremoto nella capitale Jakarta. I parenti di Al-Haddad hanno atteso che le autorità consegnassero i corpi per la sepoltura, secondo il rito musulmano.

Forti terremoti di magnitudo 6 o 7 sono relativamente comuni in Indonesia, spesso al largo dove sono presenti linee di faglia. Il terremoto di lunedì, sebbene di piccola magnitudo, ha avuto conseguenze fatali perché ha colpito il suolo a una profondità relativamente bassa e, a causa della cattiva costruzione, molti edifici sono crollati. Il numero di immobili che sono stati danneggiati finora ha raggiunto 22.000 case, diverse aziende, quattro edifici governativi, tre scuole, un ospedale, una chiesa e un collegio, secondo le autorità. Il presidente ha chiesto sforzi per ricostruire per includere alloggi resistenti ai terremoti.

READ  La Turchia approva il vaccino contro il coronavirus, Terkovac, per uso di emergenza

L’Indonesia si trova sul cosiddetto Anello di fuoco del Pacifico, un’area di grande attività sismica e vulcanica in cui ogni anno si registrano circa 7.000 terremoti, la maggior parte dei quali moderati. Uno dei disastri più mortali del paese risale al 2004, quando un potente terremoto colpì il nord di Sumatra. Ha causato uno tsunami che ha ucciso più di 226.000 persone In dodici paesi bagnati dall’Oceano Indiano.

Segui tutte le informazioni internazionali su Facebook S Cinguettioo dentro Notiziario settimanale.