Maggio 19, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Quattro anni dopo la liberazione di Lula, lei è ancora ricordata e contemplata in Brasile

Quattro anni dopo la liberazione di Lula, lei è ancora ricordata e contemplata in Brasile

La sua libertà “è stata una risposta alla più grande persecuzione mai vista contro un leader politico”, ha detto il leader del partito laburista Glycy Huffman sul sito di social networking X, precedentemente noto come Twitter.

Secondo la deputata, dopo la detenzione illegale dell’attuale capo dello Stato, “è iniziato un nuovo cammino, che prevedeva l’annullamento delle sentenze dell’ex giudice parziale e incompetente (Sergio Moro), e il ripristino dei diritti politici di Lula e della sua diritti politici”. Ritornare alla presidenza per ricostruire il Paese.

“L’8 novembre ricordiamo un lungo periodo di ingiustizie e sofferenze, ma anche la continua lotta per la verità e la libertà del più grande leader brasiliano”, ha affermato Hoffman.

Ha sottolineato che “i partecipanti al movimento libero e instancabile di Lula sono il simbolo di quella battaglia, insieme alla militanza del Partito dei Lavoratori e di altri settori della sinistra che hanno tenuto accesa la fiamma”.

Il leader del Partito dei Lavoratori ha sottolineato che mentre era in carcere illegale, Lula ha ricevuto la solidarietà del Brasile e del mondo.

“Ringraziamo tutti coloro che si sono impegnati nella lotta per Lula Libre. “È stata una risposta alla più grande persecuzione mai vista contro un leader politico, una farsa giudiziaria e mediatica che ha aperto la strada a un governo fascista che ha cercato di ristabilire una dittatura in Brasile”, ha denunciato.

Ha sottolineato: “Oggi è il giorno per affermare che difendiamo per sempre la democrazia, la libertà e la giustizia”.

Partendo dal presupposto che la libertà non è la fine, ma piuttosto un periodo di lotta per dimostrare la propria innocenza, Lula è stato rilasciato dal carcere l’8 novembre 2019 dopo aver trascorso 580 giorni in una prigione politica.

READ  La guerra tra Israele e Gaza in diretta | L'Unione Europea, le Nazioni Unite, la Francia e la Germania chiedono un'indagine indipendente sul massacro avvenuto a Gaza, in cui sono state uccise più di 100 persone | internazionale

È stato condannato senza prove nel processo tripartito di Guaruja (San Paolo), dopo essere stato accusato di aver ricevuto come tangente un appartamento dalla società di costruzioni OAS.

Nel presentare la denuncia, nel settembre 2016, l’avvocato dell’allora Ministero Pubblico Federale, Henrique Pozobon, ha ammesso che non c’erano prove contro il leader del Partito dei Lavoratori.

E ha aggiunto: “Non avremo qui la prova completa che Lula sia l’effettivo proprietario dell’appartamento sulla carta”.

Nel 2021, i ministri del Tribunale federale hanno annunciato sospetti di parzialità di Moro nelle azioni intraprese contro l’ex leader laburista che ha riconquistato i suoi diritti politici.

Un anno dopo, Lula si candidò al potere per il Partito dei Lavoratori e nell’ottobre 2022 sconfisse alle urne il politico di estrema destra Jair Bolsonaro, che cercava la rielezione.

nota/ocs