Maggio 21, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Spazio tempesta.  A caccia di materie prime

Spazio tempesta. A caccia di materie prime

Di Tim Marshall, giornalista collaboratore di Schroders

L’ultimo e il primo storico Sbarco indiano sulla Luna al polo sud della Luna Ha aperto la strada a una parte di questo satellite che, secondo gli scienziati, è ricco di acqua ed elio-3. Si apre così Un’altra porta per la corsa all’estrazione delle materie prime nello spazio.

La NASA, infatti, ha già concesso licenze per andare sulla Luna e ottenere materie prime a titolo sperimentale. Tutti hanno sentito parlare di SpaceX, ma ce ne sono altri Grandi aziende interessate a questo lavoroCome Boeing, Airbus, Lockheed Martin o Thales. La Cina ha anche due giganti, One Space e Space Pioneer, che hanno oltre 100 startup spaziali, alcune delle quali forse grandi quanto SpaceX.

Ma se ci sono aziende che offrono i loro servizi per andare nello spazio e procurarsi queste materie prime, Cosa c’è di intralcio?

Uno degli ostacoli è Tensioni geopolitiche che si verificano sulla Terra. La guerra in Ucraina ne è un esempio. La Russia ha rimosso alcune stazioni base Internet in Ucraina, ma poi Elon Musk ha inviato migliaia di parabole satellitari per collegare ai loro satelliti parti dell’Ucraina che avevano perso Internet. Poi la Russia ha cercato di abbagliare le sue costellazioni satellitari e ha detto in termini velati che si trattava di un obiettivo militare. Un altro lo è L’incapacità delle grandi potenze di raggiungere un accordo Porre fine ai test di lancio di missili balistici contro i satelliti. Russia, Cina, Stati Uniti e India hanno lanciato missili balistici contro i loro satelliti e li hanno colpiti. Non riescono a raggiungere un accordo per fermare tutto ciò, il che è molto negativo.

READ  Parco El Dorado a Envigado 5000 m² di spazio pubblico

Quindi, quando pensiamo alla grande immagine romantica dell’umanità che si avventura nello spazio, non sono gli americani e i loro alleati da un lato, e la coalizione guidata dalla Cina dall’altro; Sono mondi a parte, letteralmente. Questo sarà il modello per il resto del decennio, perché date le tensioni sulla Terra, non c’è modo per loro di cooperare.

Stiamo assistendo anche a tensioni sulla Luna Accordi di ArtemideGuidati da alcuni paesi che hanno disposizioni per dichiarare una zona di sicurezza sulla Luna dove possono iniziare l’esplorazione.

Nonostante si parli di Regole di diritto nello spazio In corso, non stanno progredendo. Ebbene, ad esempio, il Congresso degli Stati Uniti vieta alla NASA di collaborare con la Cina, quindi non esiste alcuna possibilità di cooperazione lì. È improbabile che i russi aderiscano agli accordi Artemis o, in effetti, non saranno invitati a farlo. Quindi puoi dirlo Siamo a un punto morto. Certo, tutti sono consapevoli delle nuove tecnologie, dei problemi che portano, a cui bisogna cercare soluzioni, ma in realtà non andranno da nessuna parte. Anche le Nazioni Unite hanno un ufficio spaziale, un edificio pieno di documenti estremamente preziosi su come risolvere tutto questo, tutti a prendere polvere. Quindi, finché continueranno ad esserci tensioni, non si potrà vedere alcun progresso significativo in questo senso.

Senza collaborazione non ci saranno catene di fornitura efficaci

Tutti i razzi, le stazioni spaziali e i porti che verranno posizionati sulla Luna saranno equipaggiati da diversi paesi. Per esempio, Saranno necessari molti semiconduttoriMa gli olandesi e i taiwanesi sono i leader mondiali in questa tecnologia ed entrambi hanno appena concordato con gli americani di non dare questa tecnologia ai cinesi.

READ  Questo telefono cellulare premium e compatto di Samsung costa meno di 600 euro

Anche, Concorrenza per il litio Sulla Terra si intensifica perché senza di essa è molto difficile diventare un leader nella corsa allo spazio. A questo proposito, i tedeschi hanno fatto un ottimo lavoro recentemente. Schulz si recò in Argentina per chiedere loro di smettere di inviare tutto il loro litio in Cina e, in cambio della garanzia delle forniture di litio alla Germania, si offrì di costruire le proprie fabbriche.

Progressi tecnologici: turismo spaziale ed esplorazione più sostenibile

In questo decennio vedremo sempre più persone molto ricche andare nello spazio e, si spera, tornare di nuovo. Ricordiamo le parole di Musk: “Voglio morire su Marte, ma non all’atterraggio”. Ma, Il turismo spaziale di massa non sembra economicamente fattibile Nei prossimi vent’anni.

Un altro punto chiave della tecnologia spaziale è la sua sostenibilità. Esistono già combustibili più efficienti, razzi riutilizzabili e pannelli solari nello spazio… ma sono ancora lì Non è un settore molto rispettoso dell’ambiente.. Lo stesso si può dire con un’auto elettrica. La casa automobilistica deve trarre abbastanza profitti dalle auto a benzina prima di poter investire in auto elettriche. Penso che l’industria spaziale debba attraversare lo stesso periodo di transizione.