Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Villaviciosa Notizie | Assolutamente attuale

scrittura VH

“Tutte le strade portano a godere di Villaviciosa”, Lo dice il motto presentato dal Consiglio del Mali all’ultima Esposizione Internazionale del Turismo (FITUR). Uno di questi percorsi, un pellegrinaggio a nord di Santiago, ha attratto tre avventurieri italiani in bicicletta a Villavicioza.

Sono Marco Antonio Cortimi, 59 anni, Mauricio Pertosi, 65, e Paulo Pisoni, 59, Bologna (Italia). Sono amici fin dall’infanzia e, sebbene la vita li abbia portati su strade diverse, sono sempre stati uniti dalla condivisione di sport, natura o avventure di viaggio. Ora il suo più grande interesse è andare in bicicletta e fare cominos come pellegrini a Santiago, ma mettersi sotto la bicicletta.

Due di loro vanno in pensione presto, mentre l’altro dice che con più tempo libero, sono più giovani e sempre pronti a intraprendere nuove avventure e sfide. “Negli ultimi anni abbiamo pedalato per circa 8.000 chilometri attraverso Bolivia, Cile, Argentina e Italia. In Spagna, come pellegrini su ruote, siamo andati a Santiago attraverso il Cammino Francese e il Cammino del Nord, preparandoci ora a ripetere il percorso da Bilbao a Villavicioza.Descrivi questi viaggiatori che considerano il Camino de Santiago, Patrimonio dell’Umanità, uno dei percorsi culturali, storici e di pellegrinaggio più importanti del mondo.

Pavlo Pisoni, Mauricio Pertosci e Marco Antonio Cordimi a Villavicioza

Dimostrando che l’età è solo una cifra, dicono che stanno cercando di “raggiungere una buona età in bicicletta” e sono ansiosi di godersi appieno i luoghi in cui vanno. “La Spagna è così bella per andare in bicicletta, tutto è così ordinato e pulito. La zona che amiamo di più sono le Asturie, soprattutto per la combinazione di mare e montagna, e per la bellezza della campagna, delle spiagge o degli scogli imponenti. Le persone sono come punti di vista, molto accoglienti e amorevoli. Le città, le case e le strade sono così belle. Questo Camino del Norde potrebbe essere il segnale migliore”.Questi “bicigrino” descrivono le condizioni asturiane in mountain bike

READ  La Serie B italiana ha deciso di sospendere le sue operazioni a causa di un aumento dei casi di coronavirus

I 300 chilometri sui cinque livelli di questo tratto del Camino A Santiago affermano di poterli percorrere principalmente in bicicletta, ma con calma. “Abbiamo ideato biciclette elettriche e leggere perché ci consentono di percorrere molti chilometri pacifici. Stiamo imparando. Gli asturiani che incontriamo sono molto accoglienti e amorevoli. “ Sicuro di se

Un’attrazione per questo percorso giacobita, in cui affermano anche di voler scoprire la cultura gastronomica asturiana. “La bicicletta è un buon veicolo, ma consuma molta energia ed è una scusa perfetta per conoscere la cucina tradizionale di ogni luogo. A VillaVicioza abbiamo trovato della deliziosa trippa, il nostro tanto amato stufato di fagioli e il dolce di budino di riso. Abbiamo provato il sidro e ci è piaciuto molto. Siamo rimasti sorpresi dalla carne schiacciata ripiena di formaggio, (ketchup).

Alcuni viaggiatori del mondo che affermano di aver scoperto un’incredibile Asturia piena di contraddizioni. “Un giro in bicicletta ha molte ricompense” Questo bolognese promette