Aprile 23, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Donne, integrazione e cambiamento climatico sono all’ordine del giorno della Biennale di Luanda

Donne, integrazione e cambiamento climatico sono all’ordine del giorno della Biennale di Luanda

Luanda, 23 novembre (Prensa Latina) La terza sessione del Forum Africano per una Cultura di Pace e Nonviolenza ha dedicato questa giornata nella capitale Luanda ad un’agenda incentrata sulla partecipazione delle donne, sull’integrazione africana e sulle sfide del cambiamento climatico.

Nella seconda giornata, l’evento, noto come Biennale di Luanda, proseguirà con tavole rotonde dedicate ai temi principali dell’evento, tra cui quello sul ruolo delle donne nei processi di pace, sicurezza e sviluppo.

Altre questioni che verranno affrontate nel processo di trasformazione dei sistemi educativi includono: pratiche innovative e finanziamenti nel contesto africano, nonché sfide e opportunità legate all’integrazione del continente africano e alle prospettive di crescita economica.

Il programma include anche una discussione sul cambiamento climatico e sulle sue sfide etiche, sul suo impatto, sull’adattamento e sulla vulnerabilità a questo fenomeno.

Durante la giornata di apertura molti partecipanti hanno parlato della necessità di dare maggiori opportunità ai giovani del continente africano attraverso l’istruzione, le politiche pubbliche e maggiori spazi nella società.

Nella tavola rotonda dedicata ai giovani come attori nella promozione di una cultura di pace e di trasformazione sociale in Africa, diverse personalità hanno contribuito con i loro criteri a uno spazio che è diventato un dialogo intergenerazionale e un segmento di alto livello.

Al forum partecipano più di 800 persone provenienti da 63 Paesi, tra cui capi di Stato e di governo e rappresentanti delle istituzioni.

La Biennale di Luanda organizza anche molti eventi paralleli, dalle performance artistiche e attività culturali agli incontri di associazioni religiose.

Questo evento si tiene ogni due anni nella capitale angolana, per servire da quadro per riflettere sulle principali sfide dello sviluppo sostenibile nel continente africano e sull’importanza delle arti per sensibilizzare sul valore di una cultura di pace e sui pensieri correlati e idee. Buone pratiche per il progresso sociale ed economico del continente.

READ  Bolivia con la terza dose di anti-Covid-19 per tutta la popolazione

jf/kmg