Marzo 4, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Hani riconquista il ruolo di concorrente contro Prograis |  soddisfazione

Hani riconquista il ruolo di concorrente contro Prograis | soddisfazione


Sabato la boxe spagnola punta a San Francisco. Gli spagnoli… e da sabato anche i Mondiali L’ultima grande battaglia avverrà nel 2023. Perché due dei combattenti più talentuosi di oggi si affrontano. Regis Prograis (29-1, 24 KO) rivela il titolo WBC dei superleggeri contro Devin Haney (30-0, 15 KO). La lotta ha iniziato a prendere forma quando il World Boxing Council l’ha nominata Il contendente ufficiale per la cintura da 140 libbre è Sandor Martin. Da qui l’interesse spagnolo. Il catalano dovrà essere il prossimo, visto che l’organizzazione ha permesso che il duello tra gli americani si chiudesse con questa unica condizione. È una questione di tempo.

Il vincitore del seme conosce il suo futuro specifico, ma non conosce il presente. Il duello è alla pari e la vittoria può cadere su entrambe le parti. Haney ha sconfitto George Kambosos diventando il campione indiscusso dei pesi leggeri. Dopo che l’australiano ha dato la sua vendetta prevista dal contratto, il sogno Ha avuto l’incontro che tutti si aspettavano contro Lomachenko. Ha vinto, nonostante le polemiche, e ha deciso di risalire di categoria. Il peso leggero era troppo piccolo per lui. In effetti, questa settimana ha rinunciato alle cinture.

Da parte sua, Prograis ha vinto la Coppa del Mondo WBC nel novembre 2022. Tuttavia è un pugile talentuoso e complesso Non è un bestseller. Non ha quel marchio. Si rende conto che raggiungere questo punto richiede una vittoria importante, motivo per cui non ha esitato ad accettare la sfida di Hani. Tornerà a casa, ma non gli importa. A 34 anni non ha tempo da perdere. Entrambi hanno bisogno della vittoria. Il perdente sarà sottoposto in futuro a pesanti punizioni, anche se il campione è quello più a rischio. Hani ha solo 25 anni, quindi può seguire la sua strada senza fretta.

READ  Tutto quello che devi sapere sul Messico ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020

Entrambi i combattenti hanno storie di miglioramento, Ma le loro vite erano molto diverse. Prograis si concentrò sulla boxe quando si stabilì a Houston dopo aver lasciato la sua nativa New Orleans a causa dell’uragano Katrina. È cresciuto, ma la sua fama non lo ha raggiunto fino al 2018, quando ha partecipato al World Boxing Super Championship. Ad oggi, ha perso la sua battaglia più complicata (contro Josh Taylor). Gli ha dato prestigio, ma non è riuscito a vincere. Da parte sua, anche Hani ha lasciato tutto alle spalle durante la sua adolescenza. All’età di 14 anni lasciò San Francisco per trasferirsi a Las Vegas e inseguire il suo sogno. Tre anni dopo, la sua carriera professionale era già iniziata. Nell’elenco delle vittime figurano Lomachenko, Kambosos, Linares e Gamboa.

L’approccio di entrambi alla causa rende Haney il favorito. Il californiano assume ancora una volta il ruolo di contendente. L’ha preso in Australia e non gli ha dato fastidio, qui sarà diverso, perché reciterà anche in patria. Come professionista non ho mai potuto combattere a San Francisco. Può essere zincato o lastra. Forse questa è una delle chiavi della battaglia. Hani è un pugile costante e cerebrale. Non gli importa dare una prestazione “segreta” per vincere. Forse il tuo pubblico chiederà uno schermo più grande. Il programma è diverso. È in grado di organizzare bellissimi combattimenti. È più caldo, sì, ma anche volatile. Ad esempio, nel suo ultimo incontro (giugno, contro il portoricano Zorrilla) Se n’è andato senza buoni sentimenti. Quindi, essere mentalmente sani al 100% è fondamentale.

Il controllo della distanza sarà senza dubbio il fattore più determinante. Hani è un maestro in questo. Sa colpire senza correre rischi. Nonostante il salto di classe, l’apertura alare del Challenger è dieci centimetri più lunga di quella del Champion. Prograis dovrà correre un rischio. Se Haney riesce a controllarlo e a boxare a distanza da lui, il combattimento tanto atteso potrebbe non essere così attraente. Se Prograis rompe questa barriera, l’eccitazione del combattimento aumenterà e il campione avrà le sue possibilità. Una battaglia 60-40 a favore di Hani. il sogno Ritorna ad assumere il ruolo di concorrente.

Álvaro Carrera

A tredici anni aveva tra le mani un microfono e a quindici raccontava le partite della sua amata Ponferradina su una radio locale. Ha studiato giornalismo all’Università Complutense

READ  Scherzer domina i Reds. I Dodgers prevalgono