Settembre 17, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La dittatura di Castro ha incolpato Twitter per le massicce proteste e ha condannato la “guerra delle comunicazioni” contro Cuba.

Bruno Rodriguez, Presidente della Dittatura Cubana (Foto: EFE)

È stata pianificata una campagna Twitter dagli Stati Uniti per smantellare il regime. Il grande argomento della dittatura cubana è quello di spiegare le manifestazioni storiche che si sono svolte nell’isola dallo scorso 11 luglio.

“Ho prove innegabili che la maggior parte degli utenti che hanno partecipato a questa campagna erano stati Uniti E ha utilizzato sistemi automatizzati per il contenuto di virus, Social network Twitter senza essere multato“Il ministro degli Esteri del regime di Castro ha detto martedì, Bruno Rodriguez.

Secondo il ministro, migliaia di cubani hanno cantato “libertà”, “siamo affamati” e “stiamo cadendo con la dittatura”. Non sono una “esplosione sociale” ma il risultato della “guerra della comunicazione e dell’informazione contro Cuba”.

L'etichettatura è diventata una tendenza sui social network "SOS Cuba" (Immagine: REUTERS)
L’etichetta “SOS Cuba” è diventata una tendenza sui social media (Foto: REUTERS)

E il grande colpevole? L’hashtag #SOSCuba è stato lanciato all’inizio di luglio Condizioni di salute gravi Sull’isola, Di fronte a un aumento dell’incidenza del virus corona, E la richiesta di assistenza umanitaria dall’estero.

Doug Madori, Direttore dell’analisi di Internet presso la Kentucky Tech Society Qualcuno negli Stati Uniti sta inviando un tweet che getta le persone nelle strade di Cuba? (…) È difficile da credere “. “Non so se ci si può sedere e provare a creare una campagna Twitter che abbia una tale influenza nel cubano medio, non si trova da nessuna parte”, ha detto. Fidati di te stesso per fare cose che altrimenti non farestiHa aggiunto.

Anche se ha riconosciuto l’esistenza Tweet automatici Nelle campagne, l’esperto dice “Questo può essere fatto anche dal regime cubano”, Alcuni dei quali sono simili nei loro tweet.

READ  L'Italia sarebbe stata la giornata più calda d'Europa della storia

Di fronte a ciò, Madori ha ricordato che le autorità erano in possesso di un’arma potente: Chiudi il rubinetto. Onestamente, Internet mobile era inaccessibile da mezzogiorno di domenica fino a mercoledì mattina. Mercoledì ha iniziato a tornare in modo instabile Nessun accesso ai social media, Ma giovedì sono stati completamente restaurati.

Sebbene la dittatura non garantisse di controllare Internet e sottolineasse il suo “diritto all’autodifesa”, Un presentatore della televisione di stato ha dato la notizia martedì sera: “Da giornalista capisco che anche se mi fa male, è una misura per tagliare i social network perché è l’area in cui è organizzata la guerra contro Cuba”.

Il regime ha interrotto l'accesso a Internet, quindi i cubani si sono rivolti alle VPN per evitare la censura (Foto: EFE)
Il regime ha interrotto l’accesso a Internet, quindi i cubani si sono rivolti alle VPN per evitare la censura (Foto: EFE)

Secondo il politologo cubano Harold Cordenas, “È facile dire che questa è una campagna americana perché ci sono molte altre ragioni dietro le proteste”.

Cordenas mantiene anche ufficiali Queste proteste sono innescate principalmente da “fatica, esaurimento economico” e “attribuiscono l’importanza esagerata a quanto accaduto su Twitter”.

Nel quadro delle lotte, La canzone “Patria y Vida” è diventata l’inno dell’opposizione alla dittatura cubana, Agli isolani e ai milioni che sono fuggiti. Tutti e tre questi termini sono ora caricati con un valore di codice che spaventa il potere.

Questo giovedì, il regime ha promesso di imprigionare coloro che hanno gridato “patria e vita”.. Un ufficiale militare cubano ha avvertito sul programma televisivo ufficiale del regime che chi pronuncia quelle parole sarà accusato di “istigazione”: “Come si è visto una volta, chi in moto dice che gli stimoli sono ‘casa e vita’ ripeterà ‘casa e vita’: sono stimoli, scatenano disturbi”.

READ  Francia: 4.000.000 di persone vaccinate contro il gozzo dopo aver migliorato il pass sanitario | Impatto della decisione di Macron

(Con informazioni da AFP)

Continua a leggere: