Marzo 5, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La ricetta “All’inizio era difficile”, il peggior Guardiola e una “copertina” rivelatrice.  soddisfazione

La ricetta “All’inizio era difficile”, il peggior Guardiola e una “copertina” rivelatrice. soddisfazione


Ogni volta che la partita finisce Aston Villa In casa nella Premier League inglese, l’account ufficiale “X” pubblica un nuovo messaggio che include il numero di vittorie consecutive ottenute dalla squadra a Villa Park. Lo hanno fatto anche ieri, dopo la vittoria sul Manchester City (1-0): Quattordici vittorie casalinghe consecutive. Poco dopo, sono tornati sui social network per rendere omaggio a uno dei grandi artefici del loro successo, Unai Emery, e gli hanno dedicato una copertina inventata: ‘persona dell’anno‘.

Tutto questo in questa stagione, e ancora di più nella stagione precedente, dove hanno preso il volo. Da quando Unai Emery è arrivata a Birmingham, Il volto dell’Aston Villa è diverso: Adesso sono i favoriti della Conference League e sognano i primi posti in Premier League. E non è un’esagerazione: sono già al terzo posto.

La cosa più sorprendente della vittoria contro il Manchester City non è ciò che è accaduto, perché la squadra di Guardiola aveva già perso più volte. Ma come: troppo travolgente. Pur avendo una sola differenza reti, la prestazione dei Villains è stata completata da tre punti. “Sono stati migliori, hanno fatto una grande partitaPep, che considera l’Aston Villa un candidato per vincere il titolo, ha detto: “È al di là di ogni lode dopo essere stato così”. Ha perso contro Emery per la prima volta Durante la sua passeggiata, il basco ha risposto: “Non proprio; Ci sono sette candidati più di noi“.

“Loro sono stati migliori, hanno fatto una grande partita”.

Pep Guardiola
Allenatore del Manchester City

Da quando è arrivato all’Aston Villa, più di un anno fa, L’ascesa del club è stata costante con Emery al timone. Si sono qualificati per le competizioni europee e hanno dimostrato la forza tattica e di pianificazione della squadra che consente loro di affrontare i loro più grandi rivali. Un esempio chiarissimo: contro il Manchester City, Villa ha riconquistato palla 13 volte nell’ultimo terzo del campo. Qualcuno può immaginare che la squadra di Guardiola perda così tante volte la palla vicino alla porta? Pochissimo, finché non arrivarono Emery e i suoi compagni.

Dietro alcuni dei dati più sorprendenti c’era la lavagna di Emery. Il City ha concesso 13 tiri nel primo tempo e 22 in totaleQuesto è il numero peggiore da quando Guardiola è in Inghilterra. IL Cittadini Appena Hanno sparato due volte, che è anche il record peggiore…ma in tutta la sua carriera tra campionato spagnolo, campionato tedesco e Premier League inglese (535 partite). Nel secondo tempo non ha nemmeno tirato. Prove per le quali non ci sono scuse.

L’ingrediente chiave nella ricetta per il successo di Unai Emery è il gioco della palla, il tocco e la chiarezza. Uno stile che inizialmente non è stato facile da raggiungere agli occhi dei tifosi del Villa, come ha ammesso a El Partidazo de Cope Pau Torres, che ha firmato quest’anno: “All’inizio è stato difficile perché i tifosi stessi, dopo aver rubato la palla, ti dicevano di scappare. Ma alla fine il mister ci ha chiesto di avere pazienza e ci ha detto che alla fine i tifosi si sarebbero abituati al nostro gioco”. Acquirente Lavagna basca.

E adesso questo? ¿Quanto può continuare a crescere l’Aston Villa?? La prossima settimana, senza andare oltre, affronterà l’Arsenal, una nuova occasione per dimostrare la propria identità. “Forse possiamo candidarci, ma non ora. “La situazione potrebbe cambiare al 30° o 32° turno, abbiamo bisogno di tempo”.

Álvaro di Grado

Alvaro Di Grado si occupa della copertura del calcio inglese. È nato a Madrid e ha lavorato per nove anni come corrispondente a Manchester, dove ha collaborato con diversi media nazionali

READ  L'assenza di Tapia e Bravo dalla Roja: "Ci deve essere un sì o un sì"