Marzo 4, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’IA generativa nei videogiochi causerà crisi del copyright |  Cablato

L’IA generativa nei videogiochi causerà crisi del copyright | Cablato

Tradizionalmente, le rivendicazioni di proprietà delle creazioni in-game o generate dagli utenti (IGC o UGC) sono annullate dagli accordi di licenza con l’utente finale (EULA). In termini di “prendilo o lascialo”, le temute clausole che nessuno legge. In genere, questo significa che i giocatori rinunciano alla proprietà della loro creazione quando entrano nel gioco. Mestiere del Maine è una rara eccezione, poiché l’EULA ha permesso ai giocatori di possedere il proprio IGC, con relativamente poche proteste da parte della comunità.

L’intelligenza artificiale aggiunge nuove complessità. Le leggi degli Stati Uniti e del Regno Unito affermano che quando si tratta di copyright, solo gli esseri umani possono rivendicare la paternità. Anche in un gioco come IA sotterraneadove la piattaforma permette al giocatore di “scrivere” una storia con l’aiuto di un file Bot di chatLe dichiarazioni di proprietà sono ambigue: chi possiede il risultato, l’azienda che ha sviluppato l’IA o l’utente?

Oggi c’è un grande dibattito, in particolare per quanto riguarda l’architettura delle istruzioni (sollecitare) sui limiti in cui ti trovi giocatoreafferma Alina Trapova, professoressa di giurisprudenza presso l’University College di Londra, specializzata in intelligenza artificiale e diritto d’autore, e ha scritto diversi articoli sulle questioni legali relative alla paternità. IA sotterranea. Attualmente, questa zona grigia viene evitata con l’uso di un contratto di licenza con l’utente finale (EULA). uno di IA sotterranea È particolarmente misterioso. Afferma che gli utenti possono utilizzare i contenuti che creano “tutte le volte che vogliono”. quando inviato e-mail A Latitude per chiedere se potevo trasformare Mr. Magoo’s Nightmare in un’opera teatrale, un libro o un film, la risposta della linea di supporto è stata rapida: “Sì, hai la piena proprietà di qualsiasi contenuto che crei con IA sotterranea“.

READ  50 pollici e 4K a soli 499€, corri!

Tuttavia, indirizzi come questo e altri indirizzi generati con ChatGPT, come ad esempio amore di classe, È costruito a partire da modelli che hanno abbandonato l’ingegno umano per generare i propri contenuti. libro fanatici Trovano le loro idee in strumenti di scrittura come Sudowrite, che utilizza il modello GPT-3 di OpenAI, un precursore di GPT-4.

La situazione si complica se qualcuno paga i $ 9,99 al mese necessari per integrare Stable Diffusion, un generatore di testo in immagine, in grado di progettare grafica di accompagnamento nelle tue notizie. IA sotterranea. Stability AI, la società dietro il sistema, ha già ricevuto richieste da artisti visivi e società di risorse multimediali Getty Images.

Plagio e innovazioni di intelligenza artificiale all’interno dei videogiochi

Con lo sviluppo di sistemi di intelligenza artificiale generativa, il termine “macchine di spoofing” ha iniziato a diventare popolare. I giocatori in un gioco che utilizzano GPT-3 o Stable Diffusion possono creare cose, all’interno del gioco, dai materiali di altre persone. La situazione di Latitude è molto simile a quella di Stability AI: ciò che genera lo strumento non viola il copyright, quindi l’utente possiede ciò che produce. Latitude non ha risposto alle nostre domande su queste considerazioni.

Al momento, non è possibile condividere la storia basata su foto, a causa della funzione di condivisione della storia IA sotterranea, ma lo strumento offre uno sguardo a un futuro in cui gli sviluppatori di giochi inizieranno a utilizzare, o consentire ai giocatori di utilizzare, strumenti di intelligenza artificiale di terze parti per generare mappe o dialoghi con personaggi non giocabili (NPC) in un titolo. Secondo Trapova, una conseguenza che non viene considerata è che i dati di questi strumenti proverranno da tutte le industrie creative. Sostiene che questo “alza la posta in gioco” aumentando il numero di potenziali trasgressori e parti in causa. Stabilità Amnesty International e OpenAI non hanno risposto alle nostre domande su questo punto.

READ  Gli scienziati stimano che l'acqua marziana sarà immagazzinata in minerali argillosi