Marzo 2, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Meta si unisce a OpenAI e Google nella corsa verso l'intelligenza artificiale basata sull'uomo

Meta si unisce a OpenAI e Google nella corsa verso l'intelligenza artificiale basata sull'uomo

San Francisco (AFP)- Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Meta (Facebook, Instagram), ha affermato che il suo gruppo sta lavorando sulla cosiddetta intelligenza artificiale “generale”, ovvero su sistemi informatici con capacità cognitive umane, come OpenAI, il creatore di ChatGPT.

Primo emendamento: Ultimo aggiornamento:

1 minuto

“Siamo giunti alla conclusione che per costruire i prodotti che desideriamo, dobbiamo lavorare verso l'intelligenza generale”, ha detto il miliardario in un'intervista pubblicata giovedì sulla rivista tecnologica americana The Verge.

“Penso che sia importante pubblicarlo perché molti dei migliori ricercatori vogliono lavorare su problemi più ambiziosi”, ha aggiunto.

L’idea dell’intelligenza generale artificiale è stata resa popolare dalla startup californiana OpenAI, che ha preso d’assalto il mondo alla fine del 2022 con il lancio di ChatGPT, il popolare “chatbot” di intelligenza artificiale, un modello linguistico su larga scala.

Sam Altman, il suo direttore, definisce l’intelligenza artificiale generale come una tecnologia che verrà eseguita in programmi che sono “generalmente più intelligenti degli umani”.

Il concetto rimane confuso: “Non c’è consenso su cosa significhi esattamente intelligenza artificiale generale”, ha osservato giovedì Nick Clegg, capo degli affari internazionali di Meta, al World Economic Forum di Davos, in Svizzera.

“Se chiedi agli informatici di definirlo, otterrai una definizione diversa per ciascuno di essi”, ha osservato.

L’emergere dell’intelligenza artificiale generativa lo scorso anno ha scatenato una forte concorrenza tra i giganti della tecnologia.

Microsoft (l'investitore principale in OpenAI), Google e Meta hanno implementato diversi strumenti e stanno cercando di attirare i migliori ingegneri.

Questa tecnologia suscita entusiasmo, ma sta anche generando un’enorme ondata di ansia per il timore che possa portare alla perdita di molti posti di lavoro o al raddoppio dei poteri di attori mal intenzionati.

READ  Spotify aggiungerà informazioni sui suoi prodotti e la possibilità di acquistare direttamente nell'"app" per iOS utilizzando DMA

OpenAI afferma di voler costruire gradualmente un'intelligenza artificiale generale, con l'obiettivo di avvantaggiare tutta l'umanità.

Si basa sull'uso diffuso di modelli computerizzati per rilevare e correggere i problemi.

“Credo che un giorno creeremo qualcosa che possa essere considerato un'intelligenza artificiale generale”, ha detto Sam Altman a Davos. “Il mondo avrà un attacco di panico per due settimane e poi tutti torneranno alla normalità”.