Febbraio 26, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Si registrano più di 28mila palestinesi martirizzati a seguito dell'aggressione israeliana – Escambray

Nelle ultime 24 ore si sono registrati 117 decessi e 152 contagi

Molte vittime sono ancora sotto le macerie e sulle strade perché le forze israeliane impediscono il passaggio delle ambulanze e delle squadre di protezione civile. (Foto: BL).

Il Ministero della Sanità palestinese ha annunciato giovedì che l’aggressione israeliana alla Striscia di Gaza dal 7 ottobre ha provocato finora 28.064 morti e 67.611 feriti.

Secondo un rapporto aggiornato di tale organizzazione, questi numeri sono aumentati dopo che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 117 decessi e 152 contagi.

L'entità ha inoltre riferito che molte vittime sono ancora sotto le macerie in vari luoghi di Gaza poiché le forze aggressori di Tel Aviv hanno impedito alle ambulanze e ai soccorritori di raggiungere quei luoghi.

D'altro canto, le organizzazioni umanitarie hanno espresso la loro preoccupazione per l'inizio dell'attacco lanciato il giorno prima dalle forze ebraiche contro la città di Rafah, nel sud di Gaza, dove circa 28 persone sono state uccise nel mezzo dei bombardamenti, secondo i dati del Autorità palestinesi.

I timori sono aumentati di fronte all’attacco militare, poiché più di 1,3 milioni di persone sono state sfollate dalle forze d’invasione che coesistevano a Rafah.

D’altra parte, i media locali hanno riferito che l’artiglieria israeliana ha bombardato anche la scuola Al-Taybeh, un istituto che ospita sfollati a est della città di Khan Yunis, mentre cannoniere hanno sparato proiettili verso la spiaggia di Deir Al-Balah, nel centro della città. Tasca.

READ  I leader mondiali chiedono un'accelerazione della vaccinazione contro il Covid-19 in Africa