martedì, Luglio 23, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Gli azionisti chiedono di ritirare i soldi dalla società che Barça Media vuole quotare | Economia

Gli azionisti di Mountain & Co I Acquisition terranno questo giovedì un incontro cruciale per poter attuare il processo attraverso il quale l’FC Barcelona vuole rendere pubblica la sua società di contenuti. Il giorno prima della riunione, la società ha informato l’autorità di vigilanza che una parte significativa dei suoi azionisti aveva già voltato le spalle al processo. I possessori di 1,76 milioni di azioni ordinarie hanno chiesto la restituzione del loro denaro, pari a circa 19,4 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro).

Mountain è una società veicolo, una società creata appositamente…

Iscriviti per continuare a leggere

Leggi senza limiti

Gli azionisti di Mountain & Co I Acquisition terranno questo giovedì un incontro cruciale per poter attuare il processo attraverso il quale l’FC Barcelona vuole rendere pubblica la sua società di contenuti. Il giorno prima della riunione, la società ha informato l’autorità di vigilanza che una parte significativa dei suoi azionisti aveva già voltato le spalle al processo. I possessori di 1,76 milioni di azioni ordinarie hanno chiesto la restituzione del loro denaro, pari a circa 19,4 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro).

Mountain è una società di scopo, una società creata appositamente per effettuare un’acquisizione, una società senza attività, ma con liquidità in cassa. In queste società gli investitori hanno molte opportunità di liquidare le proprie partecipazioni se l’operazione proposta non li convince o se per qualsiasi motivo non sono interessati a mantenere le proprie posizioni. Questi tipi di prelievi sono frequenti e, infatti, gli accordi di fusione per l’IPO di Barça Media includono diversi scenari di pagamento.

READ  L'IPC cinese aggrava la tendenza deflazionistica e diminuisce dello 0,5% – DW – 09/12/2023

Gli ultimi dati disponibili indicano che Mountain disponeva di 134 milioni di dollari, quindi gli ordini di ritiro rappresentano circa il 14% dei fondi. Come previsto, verranno erogati più fondi prima della chiusura della transazione.

Spac ha nuovamente incoraggiato i propri azionisti ad approvare le proposte del proprio consiglio di amministrazione riunitosi giovedì. Il primo punto all’ordine del giorno è quello di prorogare fino al 9 marzo 2024 il termine per la chiusura del complesso processo che si concluderà con la costituzione della sede della filiale Barcelona Content nei Paesi Bassi per essere quotata da lì alla borsa americana Nasdaq. I promotori di Mountain & Co fanno sapere che se le loro proposte non verranno approvate, la società verrà liquidata.

Mountain ha tempo fino al 9 novembre per chiudere l’operazione, ma crede di non avere tempo. Ciò su cui si vota in questo momento non è il processo in sé, ma piuttosto prendere tempo fino al 9 marzo. Se questa verrà approvata, si terrà un’altra riunione per approvare la fusione.

Rinegoziazione

Prima dell’incontro è apparso il primo ostacolo che avrebbe messo fine al processo, come ha riportato la settimana scorsa il quotidiano El Pais. Il Barcellona non ha ricevuto i 40 milioni che avrebbe dovuto ricevere prima del 29 agosto, quindi il club guidato da Joan Laporta ha inviato una lettera avvertendo di non sentirsi obbligato a portare avanti quanto concordato. La Spac lo ha segnalato anche alla Securities and Exchange Commission (Sec) americana.

Nella lettera ha avvertito che “né la condizione reddituale né il termine sono stati rispettati” e che Barcellona e le sue controllate “non sono obbligate, ai sensi dell’accordo di aggregazione aziendale, a completare le operazioni ivi previste”. Una IPO era all’orizzonte.

READ  L’81% dei manager ritiene che l’intelligenza artificiale avrà un impatto sulla strategia futura della propria azienda

Barcellona e Mountain hanno rinegoziato l’accordo, secondo la società quotata al Nasdaq, che ospiterà i contenuti del lavoro del FC Barcelona. La scadenza per ricevere i 40 milioni di dollari in sospeso è stata prorogata al 10 ottobre, ma permane l’incertezza: “Non è possibile garantire che il finanziamento aggiuntivo di terzi necessario per soddisfare il requisito di reddito venga ottenuto prima della scadenza”, ha avvertito Mountain. “Inoltre, fino a quando la condizione reddituale non sarà soddisfatta, l’FC Barcelona potrà, a sua esclusiva e assoluta discrezione, rescindere l’accordo di aggregazione aziendale in qualsiasi momento”, ha aggiunto. Oltre a questa condizione, ci sono ancora altri ostacoli al completamento del processo. L’incontro più probabile è questo giovedì.

Segui tutte le informazioni Economia E un lavoro In Facebook E Twittero nel nostro Newsletter settimanale

Programma dei cinque giorni

Le quotazioni economiche più importanti del giorno, con chiavi e contesto per comprenderne la portata.

Ricevilo nella tua email

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles