Febbraio 2, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I regolatori stanno allertando le banche statunitensi sui rischi associati alle criptovalute

Primo emendamento: Ultimo aggiornamento:

Washington (AFP) – Martedì la Federal Reserve (la Federal Reserve, la banca centrale) e due autorità di regolamentazione statunitensi hanno allertato le banche del Paese sui rischi associati alle criptovalute, quasi due mesi dopo il fallimento di FTX, colosso del settore.

Per le banche commerciali, l’attività correlata alla criptovaluta è “probabilmente incoerente con pratiche bancarie sicure e solide”, hanno dichiarato la Fed, la FDIC (l’agenzia federale responsabile della garanzia dei depositi bancari) e l’OCC (la banca di vigilanza) in una dichiarazione congiunta. gran parte del sistema bancario statunitense).

“Dati i rischi significativi rivelati dalle recenti difficoltà di diverse grandi società di cripto-asset, le agenzie continuano ad adottare un approccio prudente e vigile nei confronti delle esposizioni e attività di cripto-asset attuali o previste di ciascun istituto bancario”, hanno osservato.

La Federal Reserve, la FDIC e l’OCC considerano “importante che i rischi associati al settore delle criptovalute che non possono essere mitigati o controllati non vengano trasferiti al sistema bancario tradizionale”.

Le banche statunitensi sono autorizzate a fornire servizi ai propri clienti relativi a tali attività.

Il segretario al Tesoro Janet Yellen è un forte sostenitore di una “supervisione più efficiente” del mercato delle criptovalute.

FTX, lo scambio di criptovalute, è fallito a novembre e il suo fondatore, Sam Bankman-Fried, sarà processato per frode, tra le altre accuse.

READ  Questi sono i vincitori della gara di Chispazo di sabato 19 febbraio 2022