Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il peccatore mette i piedi per terra: “Io non sono invincibile”.

Il peccatore mette i piedi per terra: “Io non sono invincibile”.

Yannick Siner (3° nell'ATP) ha esordito con vittorie a Indian Wells e Rimane imbattuto nel 2024. Ma nella conferenza stampa dopo la vittoria sull'australiano Thanasi Kokkinakis (99 punti) Era onesto e umile: “Non sono imbattibile”.

Gli sport sono imprevedibili. Un giorno potresti sentirti male e essere fuori dal torneo. È qualcosa che può accadere da un momento all'altro. Tutto può andare molto velocemente e in modo negativo. Cerco di rimanere così il più a lungo possibile. Forse tra un paio di giorni tutto finirà o forse no. Non possiamo predire il futuro“- ha detto il sancandinese.

Nel 2024 l’italiano accumula Tredici vittorie consecutiveQuesto dopo i titoli ottenuti agli Australian Open e a Rotterdam. Tuttavia, un peccatore preferisce un profilo basso. “Non sono imbattibile, sono molto ben preparato.. “Ho lavorato duro per essere in questa posizione”, ha continuato.

D’altronde ha sottolineato cosa significa vincere uno Slam. “È un sogno. Penso che tutti i giocatori sognino di vincere un titolo”.Ha confermato.

Infine, ha reso omaggio a uno dei suoi allenatori: Darren Cahill. “È uno dei migliori allenatori in campo da molto tempo, insieme a Simone [Vagnozzi]“Che considero uno dei migliori allenatori, sono un’ottima combinazione”.

Puoi seguire tutta l'azione di Indian Wells esclusivamente su ESPN e STAR+.

READ  "Lonin è molto preoccupato, ha persone vicino a Kiev"