sabato, Luglio 13, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Nuove case: edifici valenciani che sono anche spazi pubblici

Valenza. Una casa, un edificio, può ripararsi al suo interno, come le ali di un uccello, oppure aprirsi, aprirsi all’ambiente fino a diventarne parte. In apparenza, Valencia, date le sue condizioni naturali e data l’importanza dello spazio aperto nei ritmi di socializzazione, sembra una zona ideale per l’architettura che pratica questi “mezzi”.

Nel principio di contraddizione parlano architetti come i vincitori del Premio Pritzker Lacaton e Vassal “Ripristinare il Mediterraneo” Per alcune delle sue proposte distintive che aprono i suoi edifici alla luce. invece di, Perché gli edifici aperti all’ambiente sono un’eccezione in una città dal simbolismo mediterraneo come Valencia?

Architetto Ricardo Ruiz Lo spiega per diversi motivi: “Può essere difficile trovare esempi di architettura residenziale che confondono intenzionalmente i confini tra spazi pubblici e privati, almeno in un rapporto che va oltre la semplice cattura della luce o delle viste. Credo che la mancanza di tali architetture deriva da un insieme di fattori a loro volta interconnessi.”: Assenza di connessione allo spazio pubblico come valore di mercato nello sviluppo immobiliare privato E anche da A normativo Che rafforzano questo rapporto, il concetto tradizionale di sicurezza e privacy nelle città del Mediterraneo, le dimensioni e la densità di una città come Valencia e i prezzi del vetro e della falegnameria in generale, sono esclusivi in ​​questo contesto di fragilità economica.

Mentre Lacaton e Vassal – maestri di questa architettura aperta – lavorano con idee di portici comuni in forme come le fattorie, Il contesto valenciano rende difficile l’adattamento degli edifici alle condizioni naturali.

Edificio Kadahia

Lo stesso Ruiz cita uno dei migliori esempi a questo proposito: Edificio Cadahia situato in via Jaume Roig 12 e lavoro GO.DB Architetti (Martinez García Ordóñez e Dexios Petit), edificata nel 1964. “Si tratta – sottolinea – di due edifici residenziali autonomi, con un piano terra libero e un giardino agli ingressi. Nelle case tutte le stanze affacciano sull’esterno, su un terrazzo continuo a sbalzo, che, insieme alle tende da sole, generano un corpo di protezione solare. Inoltre, l’edificio è lussuoso nella cura dei dettagli, nonché nella composizione e costruzione delle facciate. In questo senso, sembra a me sembra un esempio poco studiato e pubblicato, ma in ogni caso è pur sempre il risultato di una buona applicazione dei principi del movimento moderno nel contesto del Mediterraneo, senza andare oltre.

READ  Display Jonsbo D31: scatola Micro-ATX con display da 8 pollici integrato

“Altri esempi di progetti a Valencia che, in un certo senso, penso abbiano un rapporto speciale con lo spazio pubblico – continua Ruiz – possono essere”Edificio residenziale mobile Nell’architetto Barry del Carme Eduardo de Miguel (1998), aprire e guardare due spazi pubblici aperti in un sito dalla geometria così complessa, e farlo con abilità ed eleganza, o per dare un esempio più contemporaneo, “Casa Regina 125 Di architetti Arturo Sanz, David Estall e Fran Lopez (2018). In questo caso mi interessa particolarmente il percorso che porta alle case, attraverso questo cortile esterno semipubblico che ha questa qualità architettonica, capace di dare molta vita agli interni delle case.

Santa Maria Michele

Architetto Carlo Salazar Ricorda come questi tipi di proposte si inseriscono in un’azienda Lacaton e Vassallo Si tratta di “recuperare valori che erano già presenti nell’architettura tradizionale, sviluppando forme attorno ai cortili o ai fienili familiari che tutti conoscevamo”, invece di “promuovere edifici periferici dove la vita è intrappolata, la aprono e introducono aria e luce”. .”

Questo sentimento umano tra apertura e ritiro si realizza – come dice Salazar – nella società Edificio di Santa Maria Michaeladi Artal, soprattutto per la sua “facciata composta di terrazze”. Aggiunge che le attuali normative sui terrazzi sono “molto rigide per quanto riguarda le loro dimensioni”, motivo per cui nel loro progetto hanno scelto “stanze che si aprono completamente verso l’esterno, lasciando una barriera protettiva”.

Salazar ricorda come il lavoro e il modello di Lacaton & Vassal nascano dalla scarsità: “Sono costruzioni incorniciate nella scarsità di risorse che provocano soluzioni che sfruttano al massimo le possibilità dei materiali e il loro rapporto con l’ambiente in cui si trovano…” Queste sono costruzioni economiche e intelligenti (…) Ciò che nasce in linea di principio dalla filosofia di applicare soluzioni ingegnose per risolvere un bisogno fondamentale diventa uno strumento che porta all’emergere di un sistema con un proprio linguaggio. Uno degli esempi più famosi è il Palais de Tokyo a Parigi.

READ  Codici Garena Free Fire per oggi 11 marzo 2022; Tutti i premi sono gratuiti

Esci in soggiorno

Maria Donini e Maria Grifo, gli architetti alla guida di Pianopiano, Esprimi il tuo desiderio di farlo “Ci saranno progetti futuri costruiti nel nostro ambiente in questo senso, con case con spazi intermedi tra case e strade (anche se private)”.

Forniscono come esempio un progetto «Vai in soggiorno‘, basato sul concorso Conselleria d’Habitatge e guidato da Nacho Mare al quartiere di Tendetes. “Propongono uno spazio ampliato che potrebbe essere convertito, se i vicini lo volessero, in una sala comune dove si creano connessioni tra le persone che vivono nell’edificio, e allo stesso tempo cattura la luce in inverno come una serra e si trasforma in una fresca terrazza d’inverno e d’estate.”

Dicono che funziona UN porxada È una risorsa molto comune nell’edilizia tradizionale mediterranea e valencianaCome un filtro tra l’interno e l’esterno, diventa una zona d’ombra e di freschezza che protegge l’interno dalla luce solare diretta. Per il suo utilizzo ricorda un po’ lo spazio interno dell’urbanizzazione. Lycologica di Bouyguesprogettato da Alberto Sanchez con lo stesso spirito comunitario e utente.

Nel documentario Costruire i giovaniRiguardo alla vita in molti degli edifici di Lacaton & Vassal, un residente parla di quello spazio intermedio aggiunto alla casa verso l’esterno come di una “passeggiata”, usando il termine spagnolo. La vita “all’aria aperta” sembra dimenticata in uno dei suoi spazi naturali.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles