Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Trasmissione in diretta della conferenza stampa di Ronald Koeman prima della partita El Clasico e Real Madrid: trasmissione in diretta e TV

L’allenatore assiste i media prima della partita di domenica al Camp Nou

In mancanza di una giornata per la classica tra Barcellona e Real Madrid, Ronald Koeman frequenta i media Nella città dello sport di Joan Jumper. finalmente, Jordi Alba è entrato in chiamata Dopo un calcio alla caviglia ricevuto mercoledì in un duello contro la Dinamo Kiev e diretto a partire dalla fascia sinistra. pedry Tuttavia, non si è ripreso.

Puoi seguire la conferenza stampa che inizia alle 13:00 in poi Obiettivo.

Conferenza stampa

Vinci il classico: “È vero che abbiamo vinto due partite. Abbiamo un buon feeling. Ma abbiamo una grande partita davanti. Siamo molto entusiasti di giocare e mostrare le cose ai nostri fan. Speriamo di avere uno stadio pieno o quasi completo dove ci è una grande atmosfera.”

Dov’è Barcellona? “No, non credo che una cosa del genere possa finire. Domani è una partita importante perché è una classica, ma dopo la partita ce ne sarà tanta. La partita del Bayern è stata diversa, ma è vero che possiamo dimostrare di essere in buona forma. Il risultato è molto importante. Dobbiamo giocare senza Paura, dimostriamo di poter vincere e abbiamo tanta voglia”.

Chi gioca di più: “Le due squadre giocano molto tra loro. Se vinciamo possiamo andare avanti. Ricordiamo l’anno scorso, può succedere molto e il risultato non sarà decisivo. Indicherà solo il momento delle due squadre”.

Pessimismo ambientale: “Non so se la gente abbia o meno questa sfiducia, perché sappiamo di potercela fare e dobbiamo dimostrarlo. Non c’è un favorito chiaro, giochiamo in casa con la nostra gente, non ho quella paura disse.”

READ  L'ecuadoriano Moisés Caicedo ha esordito con la belga Beerschot

Jordi Alba: “E’ vero che si sentiva un po’ turbato. Si è allenato normalmente ed è pronto per giocare”.

Ansu Fati Vinicius: “Non è un duello tra due giocatori, perché stiamo parlando di due giovani che devono ancora dimostrare molto. Non penso a Vinicius, ma l’ho già detto il giorno prima, dobbiamo lasciare in pace Ansu, si sta riprendendo dall’infortunio per ottenere i minuti e la forma fisica di cui ha bisogno. Non devi pensare che Ansu sarà da solo, perché fa parte della squadra. È un giocatore che può fare la differenza in una partita, perché lui lo ha dimostrato, ma deve lavorare e migliorare come giocatore”.

Per ripetere che non siamo così male: “Sì, è vero. Prima devi vincere e sappiamo che il risultato determina molto. Si passa rapidamente dall’essere buono a cattivo. Devi cercare di essere dalla parte buona e goderti la sua vittoria contro il Madrid”.

Chi ha la squadra migliore: “Sono l’allenatore del Barcellona. Sì, ci sono differenze, perché loro hanno giocatori esperti, ma abbiamo esperienza anche con molti giocatori. Hanno anche giocatori giovani, noi siamo più o meno gli stessi. Ci saranno dettagli dove andranno essere migliore., Ma altri in cui saremo migliori. Da noi. Non vedo un favorito ovvio. “

pressione: “No. So già che essendo allenatore del Barcellona devi prendere questo. Nessun problema. Conosco l’importanza di El Clasico perché da giocatore ho vinto e perso El Clasico. È molto importante. Devi vedere il lato positivo del divertimento una partita come questa. Per me come allenatore, è così”. Il primo Clasico con il pubblico, devi godertelo. Vogliamo rendere felici i catalani. Devi essere emozionato per vincere”.

READ  Al suo quarto tentativo, Raducanu ha conquistato la sua prima vittoria sul circuito WTA

Fiducia in panchina: “Domani sarò l’allenatore, poi vedremo (ride). Scherzi a parte, per me il presidente non deve dire ogni settimana che Koeman è fermo. Sento il sostegno del presidente e della società, ma dipenderà sempre dai risultati. Non mi sembra che domani sia un esame”.

Rinforzi personali per conquistare Madrid: “Non dipende da una partita. È vero che abbiamo avuto una settimana importante. Potrebbe essere importante per come ce l’abbiamo, ma devi essere pronto a tutto prima di ogni partita”.