venerdì, Luglio 19, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Taylor Swift non è l'unico a viaggiare con un jet privato. La compensazione del carbonio funziona per le celebrità?

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Inglese

Poiché un certo numero di grandi stelle sono esposte alle emissioni di anidride carbonica, molte di loro si rivolgono alla compensazione. Ma questa pratica è efficace nella lotta al cambiamento climatico?

Pubblicità

Hollywood è nei guai. Mentre molte delle sue più grandi star hanno prestato la loro voce e il loro volto alla lotta contro il cambiamento climatico, altre sono diventate rappresentanti di uno stile di vita dispendioso e di emissioni non regolamentate. Per molti anni, le celebrità sono state in cima alle liste delle persone più utilizzate I loro aerei privatimano nella mano con I pochi E magnati del petrolio.

Ma ora le celebrità hanno trovato una soluzione per ridurre i danni ambientali (e le pubbliche relazioni): Acquista crediti per compensare le tue emissioni. Poiché la compensazione continua a guadagnare sempre più attenzione, è questa la strada giusta verso un mondo più verde? O un mezzo Peccati climatici verdi? Euronews Green indaga.

In che modo le celebrità compensano le loro emissioni?

Sin dagli albori dell’aviazione, le celebrità e i loro banchieri hanno scelto i mezzi di trasporto più esclusivi – i jet privati ​​– per evitare il contatto con la gente comune.

Non sorprende che i più ricchi della società producano una quantità sproporzionata delle emissioni di anidride carbonica. Infatti, uno studio dell’Institute for Policy Studies ha dimostrato che quasi il 50% delle emissioni legate all’aviazione negli Stati Uniti sono prodotte dalla fascia più alta degli individui più ricchi.

Ma mentre l’1% è in gran parte composto da uomini d’affari anonimi e magnati degli hedge fund, un gruppo comprende molte delle nostre amate star, provocando una reazione più viscerale.

Cantante e cantautore americano Taylor Swiftche ha ottenuto un successo senza precedenti dopo aver intrapreso l'Eras ​​Tour da record, È in cima alla lista nel 2022. Secondo la società di marketing sostenibile Yard, solo quell’anno Emettendo 8.300 tonnellate (1.184 volte l'area del piede di una persona media).L), che è stata smentita dal suo rappresentante. Nonostante le sue emissioni inferiori nel 2023, alcune fonti lo elencano tra gli utenti di jet privati ​​più prolifici dell’anno.

READ  Anya Taylor-Joy e il suo ragazzo si baciano sul tappeto rosso mentre mostrano quanto amano

Tuttavia, Swift non è l'unica celebrità coinvolta. In uno studio condotto dal quotidiano britannico The Guardian. Solo nel 2023, 200 celebrità e magnati del mondo degli affari hanno prodotto circa 415.518 tonnellate di anidride carbonica in 44.739 viaggi in jet privato.Ciò equivale alle emissioni rilasciate da circa 40.000 cittadini britannici in un anno normale. Tra i partecipanti figurano una serie di celebrità famose, a partire dal fondatore di Tesla ,Elon Muskanche i veterani del rock britannico Pietre rotolanti.

“La temperatura della Terra sta diventando più calda. Il livello del mare sta aumentando e le calotte glaciali si stanno riducendo”, ha detto la star del reality. Kim Kardashian Nella sua ultima campagna per la sua nuova linea di lingerie. Ma se guardiamo alle sue abitudini di trasporto, lei e la sua sorellastra miliardaria, Kylie JennerAnche loro fanno la loro parte, essendo considerati tra i maggiori utilizzatori di jet privati.

In un momento in cui una grande impronta di carbonio è considerata una macchia sulla reputazione di un personaggio pubblico, le star di Hollywood hanno fatto grandi passi per ripulire le loro tracce e per farlo sapere al grande pubblico.

L'uso del jet privato di Swift è stato oggetto di un esame particolarmente intenso. In risposta, il suo rappresentante ha affermato di aver “acquistato più del doppio dei crediti di carbonio necessari per compensare tutti i voli del tour”.

Gigante della tecnologia Bill Gates E fondatore di Amazon Jeff Bezos Hanno citato le compensazioni di carbonio quando sono stati criticati nel 2021 durante una sontuosa festa di compleanno su uno yacht di lusso dove gli ospiti sono stati trasportati in elicottero. E già nel 2019, il cantautore britannico Elton John Ha affermato di essere stato risarcito per un viaggio fatto da Harry e Meghan, il duca e la duchessa di Sussex, per “sostenere” [su] Impegno per l’ambiente.”

Alcuni, come la band britannica Brutta giocataHanno cercato di affrontare il problema alla radice, riducendone completamente l’impatto. Il suo giro “La musica dei campi “Dal 2023 ha ridotto direttamente le proprie emissioni di carbonio del 47%, ma la compensazione ora sembra essere la pratica più comune.

READ  Il radicale cambiamento fisico di Pamela Lopez durante la sua relazione con Christian Cueva

Dalle rinnovabili alla riforestazione: compensazioni di carbonio e “crediti” di carbonio.

Taylor Swift potrebbe aver contribuito a rendere la compensazione delle emissioni di carbonio una tendenza, ma la pratica esiste da decenni. In realtà, risale all'anno della sua nascita, il 1989, quando fu lanciato il primo programma agroforestale del Guatemala. Tradizionalmente, La compensazione consiste nell'acquisto di crediti approvati da un ente accreditato (governativo o indipendente) per finanziare varie iniziative volte a ridurre l'anidride carbonica nell'atmosfera.

Questi includono investire in Energia rinnovabileCome l'energia solare, idraulica ed eolica; Rimboschimento e conservazione; E progetti volti ad aiutare le comunità povere a ridurre le proprie emissioni, come fornire acqua pulita alle famiglie in Etiopia. Le compagnie aeree, ad esempio, offrono spesso ai privati ​​la possibilità di riscattare miglia per il loro volo (anche se solo tra l'1% e il 3% dei passeggeri lo accetta).. Anche le aziende si stanno rivolgendo alla compensazione per ridurre la propria impronta “in posizione”dove gli sforzi di riduzione delle emissioni vengono attuati internamente.

Man mano che gli effetti mortali del cambiamento climatico diventano sempre più evidenti, la compensazione delle emissioni di carbonio è diventata un’attività redditizia e preziosa 306,9 miliardi di euro nel 2022. Il suo mercato continua a crescere e si stima che raggiungerà più di 1.400 miliardi di euro nel 2028. L’Europa è diventata leader, da quando il Community Emissions Trading System (ECTS) si è posizionato come il più grande mercato per i crediti di carbonio globali.

Il compromesso: greenwashing o la soluzione per un mondo più verde? Dicono gli esperti

Le emissioni delle celebrità possono essere maggiori di quanto possiamo immaginare, ma i loro stili di vita non sono altro che un’amplificazione del nostro: stiamo tutti lasciando il segno e contribuendo alla crisi climatica. Quindi, la compensazione del carbonio è la soluzione migliore?

La maggior parte degli scienziati del clima non ne sembra del tutto convinta. Il problema principale è che, nonostante i potenziali benefici di molti dei metodi utilizzati nella compensazione del carbonio, alla fine… Non affronta la radice del problema. Ad esempio, la riforestazione può essere benefica, ma non ci sono garanzie che gli alberi appena piantati persistano, soprattutto nei paesi con un panorama politico instabile.

READ  [La vida diaria con arte] Come rendere ogni giorno un capolavoro, secondo i dirigenti dei negozi d'arte - Samsung Newsroom India

Inoltre, pagÈ difficile valutare quanta anidride carbonica verrebbe effettivamente assorbita in un determinato pianoCiò rende il risarcimento un’opzione di “ultima istanza”, secondo il WWF. “È difficile dimostrare che le compensazioni funzionino”, dice a Euronews Green James King, climatologo dell'Università di Sheffield. “Le normative sono lacunose e la scienza dimostra che evitare o ridurre le emissioni è più importante che cercare di compensarle in un secondo momento”. “È meglio tenere i combustibili fossili nel sottosuolo”, aggiunge. “Anche se dobbiamo rimuovere l’anidride carbonica dall’atmosfera, questo compito diventa più difficile se ci sono più emissioni di carbonio da gestire”.

Pubblicità

L’Unione Europea ha già adottato misure per impedire alle aziende di guadagnare la simpatia del pubblico per il greenwashing. L’anno scorso, il Parlamento europeo ha votato per vietare alle aziende di definirsi “carbon neutral” esclusivamente attraverso le compensazioni. Le prove stanno diventando sempre più chiare: il modo migliore per combattere il cambiamento climatico è ridurre le emissioni. Non c’è dubbio che le celebrità non siano interamente responsabili di un problema strutturale come il cambiamento climatico, e i loro tentativi di compensare le proprie emissioni sono almeno un passo nella giusta direzione.

Ma probabilmente dovrebbero usare la loro piattaforma per predicare (e praticare) uno stile di vita a basse emissioni, piuttosto che sostenere uno sbocco più pigro. “Dato che l'1% più ricco del mondo è responsabile delle stesse emissioni del 6% più povero, le persone di alto profilo che vogliono dare il buon esempio dovrebbero mostrare direttamente come stanno riducendo le proprie emissioni”, afferma King. “Non inquinando prima e poi cercando di rimediare”, continua.

Chiara Pisano
Chiara Pisano
"Drogato televisivo certificato. Ninja zombi esasperatamente umile. Sostenitore del caffè. Esperto del Web. Risolutore di problemi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles